Airbus: nuovi ordini per gli ACJ e l'A350XWB
Thursday 14 February 2008

airbus_acj.jpg Airbus ha ricevuto nuovi ordini fermi da parte di due diversi clienti asiatici privati, rispettivamente per un aeromobile ACJ e un A350XWB Prestige. Inoltre Synergy Aerospace ha siglato una lettera d’intenti per l’acquisto di dieci aeromobili A350-800 e altri dieci in opzione.

 

BAA Jet Management, società in continua ascesa nel settore dell’aviazione, si occuperà per conto di due clienti asiatici privati di Airbus della gestione degli aeromobili ACJ e A350XWB Prestige. Entrambi gli aeromobili avranno la propria base ad Hong Kong.
I modelli corporate jet di Airbus comprendono, oltre al nuovo A380 a doppio ponte e al recente A350 XWB Prestige, la Famiglia ACJ, che include l’A318 Elite, l’ACJ e l’A320 Prestige, e le versioni VIP dell’A330 e dell’A340.
La lettera d’intenti firmata oggi da Synergy Aerospace si aggiunge al precedente impegno d’acquisto per 47 aeromobili della Famiglia A320 e i 10 Airbus A330-200 che le sue società controllate hanno già in ordine. Synergy Aerospace diventa un cliente chiave di Airbus per l’America Latina.
La Famiglia A350 XWB è la risposta di Airbus alla domanda sempre più diffusa per una serie di aeromobili wide-body molto efficienti di media capacità per il medio e lungo raggio. Con un’autonomia fino a 15.400 km/8.300nm, l’A350 XWB è disponibile in tre versioni base per il trasporto passeggeri: l’A350-800 da 270 passeggeri, l’A350-900 da 314 passeggeri e l’A350-1000 che può ospitare 350 passeggeri. L’A350 ha la fusoliera più ampia rispetto agli aeromobili della sua categoria, offrendo livelli di comfort senza precedenti, con costi operativi e per sedile più bassi di ogni altro velivolo presente in questo segmento di mercato. Equipaggiato da due motori Rolls Royce Trent XWB di nuova generazione in grado di produrre fino a 92.000lb di spinta, la Famiglia A350 XWB è progettata per rispondere alle sfide poste dagli alti costi del carburante, dalle aspettative sempre maggiori da parte dei passeggeri e dalle problematiche ambientali.

 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Ufficio Stampa Airbus
Foto tratta da : www.airbus.com




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!