Anpac: perplessità su offerta vincolante Air France
Monday 17 March 2008
AnpacL'Anpac (Associazione Nazionale Piloti Aviazione Commerciale), esprime stupore e perplessità in merito all’approvazione da parte del CdA di Alitalia dell’offerta vincolante proposta da Air France-Klm.
"L’offerta, a causa di alcuni interventi dell’ultim’ora forse sottovalutati dal management aziendale e da quello franco-olandese nella fase finale della trattativa, risulta non accettabile dai piloti." E' quanto si legge in una nota stampa del sindacato. "Alcuni contenuti della proposta, infatti, modificano in modo sostanziale il lavoro prodotto in questi mesi e rendono inadeguato e mortificante per il paese l’assetto industriale futuro della Compagnia di Bandiera;" prosegue il comunicato.

In modo particolare si evidenzia la cessazione dell’attività Cargo nel 2010 con il conseguente fermo di 5 MD11. "Tale provvedimento lascia trasparire sospetti molto pesanti," prosegue la nota sindacale, "poiché la stessa Alitalia ha recentemente dichiarato un incremento dell’attività Cargo del 13,8% a fronte di un aumento dell’offerta del 5,1% e un fattore di carico risultante pari al 76,7%. Al contrario Air France dal 2004 al 2008 non ha mai superato un fattore di carico del 61,7% con punte negative giunte sino al 57,9%."
Secondo Anpac appare quindi evidente una netta sovra-capacità del Gruppo franco-olandese che trarrebbe vantaggi nel riempire i propri aerei con la merce italiana provocando un rallentamento delle spedizioni nazionali con i relativi svantaggi competitivi per l’intero mercato del nostro paese.
"A peggiorare la situazione per Air France-Klm," sottolinea Anpac, "si deve evidenziare un cospicuo ordine di B-777 Cargo del vettore franco-olandese che a breve andrà ad aumentare drammaticamente lo squilibrio tra offerto e trasportato. Strano quindi che non si sia pensato, nell’ambito delle sinergie industriali interne al Gruppo, a sostituire gli MD11 di Alitalia con questi B-777 che per Air France-Klm risulterebbero decisamente in eccesso e che comporterebbero un peggioramento dei dati, già critici, relativi al fattore di carico."
Secondo il sindacato dei piloti si potrebbe quindi pensare ad uno scenario in cui Air France-Klm stia approfittando del processo di acquisizione per sanare i propri problemi del Cargo a discapito di uno dei settori più produttivi di Alitalia. Il tutto ovviamente in barba al principio di pari dignità che dovrebbe caratterizzare lo status delle tre compagnie all’interno dell’alleanza.
"E’ tra le altre cose incomprensibile che non si sia tenuto conto dell’ulteriore impatto su Milano Malpensa, dove oggi opera l’intera attività Cargo di Alitalia," sottolinea il comunicato, "che si vedrebbe così privata della necessaria centralità nella movimentazione delle merci in una delle aree più produttive del paese."
Anpac ha da sempre sostenuto il percorso di Alitalia verso Air France-Klm poiché l’ingresso dell’azienda in una grande alleanza europea è un fattore indispensabile per aumentare il livello dei ricavi, vero problema dell’azienda.
"Oggi purtroppo, a fronte di quanto dettagliatamente espresso nel comunicato stampa aziendale in merito ai risultati finali della trattativa, dobbiamo constatare un inaccettabile atteggiamento rinunciatario del management di Alitalia a fronte di evidenti tentativi di “strappo” dell’ultimo minuto da parte di Air France-Klm;" ha sottolineato il sindacato. "Comprendiamo il critico stato economico che caratterizza il Gruppo Alitalia ed il difficile momento che attraversa il trasporto aereo anche a causa del forte e repentino innalzamento del prezzo del greggio, ma riteniamo che non esistano operazioni “ad ogni costo”."
"I piloti di Anpac," conclude il sindacato, "in assenza delle opportune ed irrinunciabili modifiche a quanto approvato dal CdA di Alitalia, non sottoscriveranno alcun accordo sindacale e si porranno in modo estremamente conflittuale, sino all’ottenimento di condizioni che garantiscano un adeguato futuro alla compagnia di bandiera del paese."  

 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Anpac
Foto tratta da : www.anpac.it




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!