Incidente per 747 cargo a Bruxelles
Monday 26 May 2008
 Un Boeing 747 cargo è incorso in un incidente ieri mentre decollava dall'aeroporto di Bruxelles, lo riferiscono gli organi di stampa internazionali. L'aereo si è spezzato in due, ma fortunatamente nessuno dei membri dell'equipaggio ha riportato fertite. Il Jumbo si è fermato alla fine della pista a circa 500 metri dalla zona residenziale del sobborgo di Zaventem.
I residenti avevano già protestato a lungo per ottenere la chiusura di questa pista, e affermano che l'incidente era ormai invevitabile. L'aereo si è spezzato in tre parti e si è fermato proprio a pochissimi metri dalla cabine elettriche. Il grande jet era di proprietà di Kalitta Air, ha reso noto il portavoce dell'aeroporto Tru Lefevere.
 

La televisione belga ha riportato che l'aereo trasportava un carico diplomatico di proprietà dell'ambasciatore  statunitense in Belgio, tra cui documenti e un'automobile; l'ambasciata americana non ha rilasciato commenti.
I cinque membri dell'equipaggio erano tutti statunitensi e l'aereo era immatricolato nel Bahrain ma di proprietà di una compagnia del Michigan. E' stata aperta un inchiesta sull'incidente, del quale non si sono ancora comprese le cause.
"Sembra che l'aereo abbia lasciato improvvisametne la pista mentre tentava il decollo e si sia schiantato. O forse è stato un problema tecnico, ma adesso non lo sappiamo," ha affermato alla stampa Tru Lefevre.
"Non ci sono feriti tra i cinque membri dell'equipaggio, che tuttavia sono stati portati all'ospedale," ha continuato  Lefevre, che affermato come uno dei coinvolti fosse in stato di shock. L'equipaggio ha abbandonato l'aereo usando lo scivolo di emergenza. Secondo fonti ufficiali l'incidente non ha comportato problemi significativi al traffico aereo, ma la ferrovia tra l'aeroporto e il centro della capitale belga è stata chiusa per via della chiusura delle linee elettriche dopo l'incidente.

 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : AFP
Foto tratta da : AFP

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!