Gorizia: Mostra Fotografica su Amedeo d'Aosta
Monday 08 September 2008

ducaaos_030_250_x_190.jpgGiovedì 11 settembre alle ore 18, alla Biblioteca Statale Isontina si inaugura la Mostra Fotografica “Amedeo d’Aosta - il duca artigliere ed aviatore" allestita dall’Associazione 4° Stormo con il contributo della regione FVG. Saranno presenti una rappresentanza di Ufficiali del 4° Stormo di Grosseto, il Comandante "uscente", Col. Nuzzo ed il nuovo Comandante Col. Cazzaniga, il Gen. Rosso già Comandante dello stesso Reparto, il Gen. Bertolaso che ha preso parte alle azioni belliche in Africa Nord-Orientale nel corso della II Guerra mondiale ed altri quattro veterani del 4° Stormo, parteciperanno anche i due piloti (sempre del 4° Stormo) di un Texan AT6 (il famoso “giallone” che ha laureato centinaia di piloti dell’Aeronautica Militare negli anni ’60) che giungeranno in volo da Grosseto nell’aeroporto di Gorizia.
E’ per  tutti  un ritorno alle origini del 4° Stormo che nell’aeroporto di Gorizia venne insediato nel 1931 e qui vi e' rimasto fino al 1941.

 

 

Venerdi 12, alle ore 11 si svolgerà presso il Monumento al duca d’Aosta nell’aeroporto di Gorizia una breve Cerimonia, alla presenza di Autorità civili e militari, per la deposizione da parte del Comandante del 4° Stormo di Grosseto e dei suoi Ufficiali di una Corona in memoria di colui che fu loro Comandante dal giugno 1932 al marzo 1933.
Il 4° Stormo nasce in forma provvisoria nel giugno 1931 e dopo le “Grandi Manovre” del settembre dello stesso anno, dove i suoi piloti hanno modo di dimostrare le loro doti di volo, assume forma definitiva e gli  viene assegnata quale sede operativa  l’aeroporto "Egidio Grego" di Gorizia – Merna (dal 20 marzo 1942 l'aeroporto verrà intitolato  ad Amedeo duca d’Aosta dopo la sua morte in prigionia).
Gorizia, una tranquilla cittadina dalle tradizioni asburgiche si trova letteralmente “invasa” da centinaia di giovani piloti e specialisti di un’arma, l' Arma azzurra, che ha un fascino tutto particolare, in special modo per le ragazze.
 Ben presto l’attività di volo si intensifica in particolare nell’addestramento acrobatico, non a caso molti piloti provengono dal 1° Stormo di Campoformido dove, sotto la guida del col. Fougier, l’acrobazia “è di casa”: il 4° partecipa a manifestazioni dove si fa onore: il Raduno del 1937 sul Montello per ricordare Francesco Baracca, i meeting del 1936 e 1937 a Budapest, a Belgrado nel 1938 ed infine a Berlino nel 1939.
Questa in breve sintesi la storia del “Quarto”, una storia volutamente scarna ed incompleta, ma la completezza è rappresentata dalla Medaglia d’Oro al Valor Militare e dalla Medaglia d’Argento al valor Militare assegnata allo Stormo, dalle 13 medaglie d’Oro al Valor militare assegnate ad altrettanti suoi Piloti, ai 68 piloti e 50 specialisti o di governo Caduti nell’adempimento del loro dovere.


 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Carlo d'Agostino - Addetto Stampa Ass.ne 4° Stormo
Foto tratta di: Ass.ne 4° Stormo





Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!