Lockheed Martin: iniziati i test di integrazione avionica dell'F-35
Tuesday 09 December 2008

lockheed_martin_catbpr.jpgIl Cooperative Avionics Test Bed (“CATBird”) della Lockheed Martin ha iniziato il programma di integrazione e verifica in volo dei sistemi di missione dell’F-35 Lightning II, dando il via ad un nuova fase del piano di contenimento dei rischi del velivolo. Il CATBird, un Boeing 737 altamente modificato, testerà in modo estensivo nell’arco di diversi mesi i sistemi avionici del velivolo, prima che il sistema completo venga caricato su un F-35. La sperimentazione in volo a bordo del CATBird dell’intero sistema avionico inizierà nel 2009.
“Il sistema di missione dell’F-35 è il più sofisticato e potente mai realizzato per un caccia” ha affermato Dan Crowley, Executive Vice President della Lockheed Martin e General Manager del programma F-35. “Il CATBird è frutto di un investimento congiunto, industriale e governativo, che prosegue il nostro impegno per la riduzione dei rischi. Il CATBird contribuisce a dimostrare che i sistemi avionici avanzati del velivolo funzionano come previsto, con tre anni di anticipo rispetto all’entrata in servizio del primo F-35. Questo è l’inizio di quello che sarà senza dubbio un periodo emozionante, di valutazione e conferma delle capacità di questo aereo di quinta generazione, multiruolo e multi servizio”.

 

L’avionica dell’F-35 include a bordo dei sensori che consentono ai piloti di colpire obiettivi fermi o in movimento in ambienti altamente pericolosi, di giorno o di notte, in qualsiasi condizione atmosferica, identificando al tempo stesso le minacce che si presentano durante il volo.
Durante il quarantesimo volo del CATBird, che si è svolto martedì 25 novembre 2008, il velivolo è stato configurato per la prima volta come un laboratorio di sistemi di missione completo e classificato. Tutti gli obiettivi dei test sono stati raggiunti nel corso delle 2,4 ore di volo.
“Siamo stati capaci di comunicare attraverso il radar per 23 minuti, selezionando sei differenti stazioni TACAN (Tactical Control and Navigation), con le informazioni visibili sul cockpit dell’F-35 presente all’interno del CATBird”, ha dichiarato Eric Branyan, Vice President dell’Air System Development dell’F-35 della Lockheed Martin. “I risultati corrispondono alle nostre previsioni”.
Il primo Lightning II a volare con il sistema avionico completo sarà l’F-35B a decollo corto e atterraggio verticale, in particolare l’esemplare BF-4. Tutti i precedenti aerei test dell’F-35 sono esemplari “flight sciences”, progettati per testare le performance aerodinamiche del caccia, mentre il BF-4 è il primo aereo “mission systems”. Il primo volo del BF-4 è atteso a metà 2009.
L’F-35 Lightning II è un velivolo multiruolo di quinta generazione, un caccia stealth supersonico, realizzato in tre varianti, che nascono da un design e uno sviluppo comune, oltre ad un’unica infrastruttura per il supporto, destinato a sostituire almeno 13 tipi di velivolo inizialmente per 11 paesi. Un livello di efficienza dei costi tale da fare del Lightning II il programma di caccia più economicamente efficiente nella storia dell’aviazione. Lockheed Martin sta sviluppando l’F-35 con i suoi principali partner industriali, Northrop Grumann e BAE Systems. Due diversi motori dell’F-35, tra di loro intercambiabili, sono in fase di sviluppo: il Pratt & Withney F135 e  il Rolls-Royce Fighter Engine Team F136.

 



Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Lockheed Martin Corporation 

Foto tratta da: Lockheed Martin Corporation


 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!