FIAM: assegnato il premio “Ottaviano Cerutti”
Monday 16 March 2009
La Federazione Italiana Aero Modellismo ha assegnato al milanese Livio Broggi il Premio “Ottaviano Cerutti” destinato a chi si è prodigato per la cultura e l’affermazione dell’aero modellismo, un’attività sportiva riconosciuta dal CONI di altissimo livello tecnico che gli è stato consegnato nel corso dell’assemblea generale della Federazione del 14 marzo nel Palazzo del Coni di via Piranesi a Milano. Livio Broggi nato a Milano il 1°luglio 1928 ha trascorso la sua prima gioventù sotto il segno degli aerei, compresi i bombardamenti della sua prima casa nella seconda guerra mondiale, lo sfollamento a Venegono di fianco all’aeroporto, il servizio militare in aeronautica: naturale quindi per lui dedicarsi all’aeromodellismo dal momento del congedo nel 1951. Gli si è dedicato con passione e competenza dopo essersi formato al CSA (Centro Sportivo Ambrosiano) poi diventato CSI (Centro Sportivo Italiano) per poi formare il GAL (Gruppo Aeromodelistico Lateranense) nell’ambito della sua Parrocchia di San Giovanni Laterano: il suo “target” come si direbbe oggi fu la promozione dell’aeromodellismo e livello lombardo con azioni rivolte alla formazione di Gruppi aeromodellistica da affiliare al CSI: a fine anni ’50 nella sola Milano erano attivi per suo merito una ventina di Gruppi con centinaia di aeromodellisti.
 
 

Nel 1954 il GAL divenne nella sede di via Villani nei pressi di Piazza Leonardc da Vinci CSI – Augusta Gruppi Aeromodellistica dal quale scaturirono i più importanti dirigenti e sportivi dell’aeromodellismo milanese. Nel 1958 Livio Broggi divenne delegato per l’Aeromodellismo dell’Aero Club Milano con appuntamenti sportivi come La Coppa Rossi, la Coppa Ostali, la Coppa Città della Madonnina e le Giornate Aeromodellistiche Ambrosiane divennero un “classico” al quale aeromodellisti di tutta Italia non potevano mai mancare. Nel 1963 l’Aero Club Milano gli consegnò un diploma di benemerenza, riconoscendogli l’impegno ed i risultati organizzativi e sportivi ottenuti per gli aeromodellisti e l’aeromodellismo a Milano ma l’anno dopo,per impegni professionali, Livio Broggi dovette lasciare l’aeromodellismo per impegni professionali e si sposò, formando una sua famiglia. La guida dell’aeromodellismo milanese andò, senza soluzione di continuità, a Franco Bugada, Carlo d’Agostino, Lino Zanotti ed altri fino ad Adolfo Peracchi; attuale presidente della Fiam Federazione Italiana Aero Modellismo. Livio Broggi è stato praticamente il fondatore dell’aeromodellismo milanese e per tutti gli aeromodellisti milanesi che gli si sono stretti affettuosamente attorno tributandogli un lungo appaluso è stato un amico, un formatore, un dirigente, uno sul quale potevi sempre contare.

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : C. d'Agostino - Addetto Stampa FIAM

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!