Aeronautica Militare: installati i cavi d'arresto sulla pista di Camp Arena
Thursday 19 March 2009
 Il personale del 10° Reparto Manutenzione Velivoli (RMV) di Galatina (LE) ha concluso i lavori per l’installazione del cavo di arresto per velivoli tattici sulla pista della base aerea di Herat (Afghanistan). Il cavo garantisce ai velivoli militari a propulsione jet, nel caso di grave avaria, di arrestare la loro corsa nella fase di atterraggio o di decollo. La “barriera d’arresto” è stata installata in previsione del prossimo arrivo dei Tornado italiani, attualmente rischierati sulla base aerea di Mazar-e- Sharif. Il sistema di arresto, denominato “Portarrest p-V”, è costituito da un cavo di acciaio e due freni posti ai lati della pista. Il cavo, una volta agganciato dal velivolo è tenuto in tensione da freni fissati ai lati della pista che lo rallentano gradualmente sino a provocarne l’arresto al centro della pista.
“L’installazione della barriera rientra nel più ampio programma di attività logistiche che ITALFOR finalizza per consentire il definitivo rischieramento dei Tornado sulla base aerea di Herat e al complessivo miglioramento delle infrastrutture di Camp Arena”, ha affermato il colonnello Francesco Crocitto, comandante di ITALFOR.
 
 

 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto tratta da : www.aeronautica.difesa.it

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!