Ripristinato il monumento a Umberto Rovis
Thursday 09 April 2009
Lo scorso 8 marzo a Travesio, cittadina nei pressi di Spilimbergo in Friuli, si è svolta la cerimonia per il ripristino del Monumento al trasvolatore atlantico capitano Umberto Rovis a cura dei Gruppi dell’Associazione Alpini di Travesio, Lestans e Sequals. Il monumento venne eretto nel 1938 da alcuni piloti della II trasvolata atlantica di Italo Balbo del 1933 nello stesso luogo, una collina di Claves a sud di Travesto, dove il 14 dicembre 1937 l’aereo di Rovis precipitò per le avverse condizioni atmosferiche causando la morte dell’equipaggio formato da Rovis, dal sergente maggiore pilota Giovanni Miragoli e dal sergente motorista Mario Baggio; nel 1945 ignoti vandali avevano asportato l’elica originale in metallo posta a fianco del monumento ma nel 1990 Enzo Davanzo, già militare dell'Aeronautica Militare e residente nella zona, aveva fatto realizzare un simulacro ed aveva aggiunto al monumento uno stemma in mosaico con l’aquila dei trasvolatori atlantici. Venuto a mancare Davanzo, gli alpini si erano assunti l’onere di custodire e mantenere questo luogo di memoria che ora è stato riportato nelle condizioni originali. Presenti alla cerimonia l’Paolo Balbo, figlio di Italo, le autorità civili e militari, e alcune sezioni dell’Associazione Arma Aeronautica.
 
 
 

 

 


Articolo di Carlo d'Agostino

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!