Una puntata nell'azzurro: memorie di un pilota del 4^ Stormo
Friday 31 July 2009

copertina_costigliolo.jpgProseguendo nel suo intento di “salvare la memoria” di fatti, avvenimenti e persone della storia dell’aeronautica militare con particolare riferimento al Friuli Venezia Giulia ed al 4° Stormo Caccia di Gorizia, l’Associazione Culturale 4° Stormo di Gorizia ha edito, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, le memorie di un pilota di quest’ultimo reparto, Silvio Costigliolo, con la collaborazione dei figli Eugenio (pilota delle Aerilineas Argentinas) e Furio che hanno affidato all’associazione il compito di riordinare le memorie del padre.
Nato a Genova nel 1909, Silvio Costigliolo, ottiene il brevetto di Pilota d'Aeroplano nel dicembre 1929 presso la scuola di Cameri (Novara) e quello di Pilota Militare presso la scuola Caccia di Ghedi (Brescia). Destinato inizialmente alla 96^ Squadriglia Caccia di Campoformido (Udine) nel settembre 1930, viene assegnato nel settembre 1931 al 4° Stormo Caccia di Gorizia-Merna.

 

 

Nel 1936 partecipa alla Guerra Civile Spagnola ed incorporato nell'Aviazione Legionaria. Partecipa ai combattimenti aerei con la famosa Squadriglia Cucaracha ed il Gruppo Asso di Bastoni e consegue tre abbattimenti. Nel 1937 rientra al 4^ Stormo decorato con due medaglie d'argento ed una di bronzo.
Nel 1939 è ammesso al "13^ Corso d'Integrazione" Sparviero dell' Accademia di Caserta. Dopo la promozione a sottotenente è destinato al teatro di operazioni dell'Africa Settentrionale integrando la 393^Squadriglia del 160^ Gruppo Autonomo di C.T. dove permarrà per tutto il '41 e '42. Destinato infine alla Scuola Caccia di Gorizia, dove verrà sorpreso dall'armistizio dell'8 settembre 1943. Continuerà a volare nell'Aviazione Nazionale Repubblicana fino alla fine della guerra. Nel 1947 emigra in Argentina dove morirà, prematuramente, nel 1964.
La pubblicazione, che fa parte della collana “Ali della Storia” ripercorre con una interessante serie di fotografie, in gran parte inedite, tutta la vita di un appassionato che pur di diventare pilota ed avendone la possibilità, preferisce al Corso Ufficiali quello Sottufficiali meno burocratico (non ha ottenuto il permesso del padre in quanto minorenne) e come tale parteciperà alla Guerra di Spagna per poi diventare ufficiale al rientro dal conflitto in terra spagnola.
La pubblicazione è “fuori commercio”, per eventuali richieste rivolgersi all’ Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .
 
 
 

Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : C. d'Agostino - Associazione 4^ Stormo Gorizia
Foto: C. D'Agostino

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!