Convegno a Monfalcone: dagli idrovolanti agli aerei senza pilota
Saturday 22 August 2009

cantz511_-_aaa_monfalcone.jpgIl direttivo dell’Associazione Arma Aeronautica di Monfalcone è in piena fase organizzativa per il Convegno “Dagli idrovolanti agli aerei senza pilota – una storia aeronautica del mandamento monfalconese” in programma il prossimo ottobre.
Il contributo concesso all’iniziativa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia ha consentito di dare il “via” al presidente, Rino Romano, che tempestivamente si è messo in contatto con i vari enti quali Enac dell’aviazione civile, Stato Maggiore dell’Aeronautica e Galileo Avionica che stanno assicurando il loro apporto con importanti relatori per affrontare un argomento, quello degli aerei senza pilota, di piena attualità. La rivista Volare ha assicurato la presenza del vicedirettore Silvio Lora Lamia con una relazione sulla storia degli idrovolanti delle officine aeronautiche del CRDA che hanno progettato e fornito le più belle macchine volanti alla Regia Aeronautica ed all’aviazione civile,diventate il pilone portante dell’industria aeronautica italiana e di quella del mandamento monfalconese in particolare.

 

 

Il Convegno, già inserito nel calendario nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica, si preannuncia quindi di estremo interesse non solo per gli appassionati del volo, ma anche per i giovani che vorranno intraprendere un percorso aeronautico .
 
 
Nella foto: il CANT Z 511 nella baia di Panzano nel 1940, il più grande idrovolante a scarponi realizzato dall’industria aeronautica mondiale.
 
 

Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Associazione Arma Aeronautica Monfalcone

Foto: Associazione Arma Aeronautica Monfalcone

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!