Monfalcone: consegnato ad Adalberto Pellegrino il premio Personaggio aeronautico 2009
Thursday 10 December 2009
personaggio_aeronautico_2009.jpgOggi nella Sala Tenuta di Blasig a Ronchi dei Legionari il comandante Adalberto Pellegrino ha ricevuto il premio “Personaggio aeronautico 2009” istituito a partire da quest’anno dalla sezione di Monfalcone dell’Associazione Arma Aeronautica, con il patrocinio dell’Ugai - Unione Giornalisti Aerospaziali Italiani e dei Comuni di Monfalcone e Ronchi dei Legionari. Erano presenti alla cerimonia, oltre al Presidente della AAA di Monfalcone, Rino Romano, con il direttivo, il genenerale Enrico Camerotto, vicecomandante della 1^ Regione Aerea, il comandante del 2° Stormo di Rivolto del Friuli, colonnello Alfonso dalle Nogare, il prefetto di Gorizia, Maria Augusta Marrosu, il vicesindaco di Monfalcone, Silvia Altran, l’assessore alla Cultura del Comune di Monfalcone, Paola Benes, e il maestro Aldo Bressanutti.
Per inaugurare l’iniziativa non poteva esserci scelta migliore del comandante Adalberto Pellegrino per la sua indubbia attività di altissimo livello sia professionale che divulgativa.
 
 
 
Diplomato nel 1954 all’Istituto Malignani di Udine ha poi frequentato il biennio d’ingegneria all’Università di Trieste mentre conseguiva il brevetto di pilotaggio di primo grado e di paracadutista sportivo prima di passare alle scuole di volo dell’Aeronautica Militare dove dal 1956 al 1958 ha svolto servizio in qualità di ufficiale pilota. Dal 1958 al 1994 è stato all’Alitalia dove ha percorso tutta la carriera di pilota commerciale, da navigatore su aeromobile DC 6 a primo comandante senior su Boeing 747 Jumbo totalizzando 21.600 ore di volo di linea, 840 ore di voli addestrativi e simulatore e oltre 700 doppie traversate atlantiche. Dal giugno 1996 al giugno 2000 è stato presidente dell’Aeroporto Friuli Venezia Giulia S.p.A. per la gestione dell’aeroporto di Ronchi dei Legionari e dal luglio del 2000 al dicembre 2005 è stato il coordinatore tecnico operativo e portavoce ufficiale dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo. Inoltre per più mandati ha ricoperto la carica di presidente nazionale dell’ANPAC, l’associazione professionale dei piloti di linea italiani e di presidente della FAAPAC, la federazione fra associazioni autonome dei lavoratori dell’aviazione civile italiana. Attualmente è presidente dell’ANPAN associazione nazionale che rappresenta gli equipaggi dell’aviazione commerciale non in servizio e di Aermalignani, associazione con sede a Udine costituita per la diffusione della cultura e della sicurezza aeronautica in Italia. Nella pubbliocistica aeronautica ha al suo attivo numerosi libri: “Una giornata di volo” nel 1991( premiato al Concorso di Letteratura Aerospaziale indetto dall’Associazione Arma Aeronautica e dal Comune di Todi, “Trappole nel Cielo” un saggio sulla sicurezza del volo nel 1993, “Benvenuti a bordo”, cronache di volo nel 1994, “Quelli della Stanza Uno”, storia dei primi cinquant’anni dell'Alitalia e “Codice 75.00”, un saggio storico-giuridico sulla pirateria aerea internazionale diffuso nel 1998.
E’ membro della sezione di Roma dell’Associazione Arma Aeronautica e dell’Associazione Trasvolatori Atlantici per aver compiuto oltre mille traversate oceaniche. Nell’ Istituto tecnico friulano “A. Malignani” è curatore della biblioteca-archivio aeronautico costituita a seguito di una sua donazione documentale e di cui può beneficiare, oltre alla popolazione scolastica, l’intera comunità regionale.
 
 
 
 

Articolo e foto di Carlo d'Agostino

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!