"Primo e Ultimo": un libro di memorie per i 100 anni di un pilota del 4^ Stormo di Gorizia
Saturday 06 March 2010

raffaele_chianese.jpgDomenica prossima, 14 marzo, il Sergente Maggiore Raffaele Chianese, residente a Gorizia, compirà 100 anni: è l'unico superstite del gruppo di 64 piloti che nel settembre 1931 giunsero a Gorizia per costituire il 4° Stormo Caccia della Regia Aeronautica Italiana. Come pilota da caccia, il Sergente Maggiore Chianese ha vissuto una vita più che avventurosa, ha partececipato alla Guerra di Spagna, è stato abbattuto e fatto prigioniero, è scampato alla pena capitale grazie a uno scambio di prigionieri, ha partecipato alla Guerra d'Africa assistendo anche all'abbattimento dell'aereo di Italo Ballbo, al rientro in Italia è stato istruttore della Scuola Caccia e nel dopoguerra è stato richiamato in servizio dalla neo Aeronautica Militare per istruire le nuove leve di piloti a Brindisi ed a Lecce, attività che ha proseguito da civile nell'aero club “Falco” di Ronchi dei Legionari fondato negli anni '50 da Furio Lauri.
Per festeggiarlo parenti ed amici si stringeranno attorno a lui nel pomeriggio del 14 a casa del figlio Fulvio a Gorizia, mentre sempre a Gorizia alle ore 11 e 30, al Bar “Alle Ali” nella Sala 4° Stormo sarà presentato dai curatori Fulvio Chianese (figlio), Carlo d'Agostino e Roberto Rossetti il suo libro di memorie “Primo e Ultimo” edito dall'Associazione Culturale 4° Stormo.

 

 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Addetto Stampa Associazione Culturale 4^ Stormo

Foto: Associazione Culturale 4^ Stormo

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!