Riconoscimenti internazionali per la Federazione Italiana Aero Modellismo
Friday 23 April 2010
Nei giorni dal 15 al 17 aprile si è tenuto a Losanna l’annuale riunione della Commissione Internazionale Aeromodellismo della FA AI Federazione Aeronautica Internazionale. L’Italia è stata ancora una volta protagonista apprezzata nei diversi momenti che hanno caratterizzato questa importantissima riunione annuale in cui tutti i delegati dnternazionali impostano, in armonia con i dirigenti della CIAM,  le linee programmatiche per lo sport dell’aeromodellismo mondiale  degli anni successivi.
Per tale evento Massimo Semoli, segretario CIAM e delegato nazionale, nonché Paolo Panfilo, rappresentante Italiano per la categoria Soaring e Sport Education, sono stati presenti fin dal primo giorno raggiunti successivamente dal presidente della FIAM Adolfo Peracchi.
 
 
 
L’assegnazione dell’organizzazione del Campionato d’Europa F1A/B/C (categoria Volo Libero per veleggiatori, elastico e motomodelli) ha visto l’Italia primeggiare quindi il campionato verrà effettuato a Capannori (LU) nell’agosto 2012. Anche in campo agonistico l’Italia ha avuto notevoli gratificazioni durante questo meeting: Luciano Compostella, dopo una motivata e dettagliata relazione inviata in FAI  da parte della FIAM, ha ottenuto all’unanimità il diploma “Alphonse Penaud “ per i suoi prestigiosi e reiterati successi ottenuti nella categoria acrobazia del Volo Vincolato Circolare. mentre Remo Frattini, vincitore della Coppa del Mondo F5B, ha ricevuto diploma e medaglia tematica.
Dal punto di vista amministrativo Massimo Semoli è stato riconfermato nella carica di Segretario Generale CIAM. In occasione della cena del 16 aprile organizzata dalla FIAM con il Presidente CIAM, con il Responsabile Internazionale F3C, con la segretaria tecnica della CIAM e con il delegato inglese sono state gettate le basi per un ancora più stretto coordinamento tra CIAM ed Italia e gli astanti stranieri hanno espresso vivo compiacimento per la grande opera divulgativa dell’aeromodellismo messa in atto dalla FIAM  ed hanno auspicato che la FIAM prosegua su questa strada ponendo in cantiere il maggior numero possibile di eventi internazionali in quanto il connubio tra l’arte organizzativa, il territorio e la simpatia italiana rappresentano sicuramente la base per la miglior propaganda  per l’ulteriore sviluppo dell’aeromodellismo sia nazionale che internazionale.
Ecco perché la FIAM si è candidata ad organizzare nel 2013 il campionato d’Europa per la categoria riproduzioni (F4C).
"Ancora una volta." si legge in un comunicato della federazione, "la grande efficienza della FIAM è stata riconosciuta nei fatti e nelle intenzioni rafforzando quindi ulteriormente presso le autorità della CIAM la grande credibilità che la nostra organizzazione, FIAM/AeCI,  gode nel mondo."
 
 
 

Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa FIAM - Federazione Italia Aero Modellismo

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!