Volandia: si inaugura domani l'allestimento del Siai Marchetti S.79
Friday 28 May 2010
Per continuare i festeggiamenti del centenario del primo volo del Ca.1 sulla brughiera di Malpensa, sabato 29 maggio a Volandia, nel padiglione Ala Rotante del Parco e Museo del Volo, si inaugura il nuovo allestimento del SIAI Marchetti S.79, ritrovato, con i resti dell'equipaggio a bordo, cinquant'anni fa nel deserto della Libia durante le ricerche petrolifere condotte dall'AGIP.
Presente all’inaugurazione anche Pier Francesco Guarguaglini, presidente di Finmeccanica, gruppo socio fondatore della Fondazione Museo dell’Aeronautica.
“Il mistero del deserto” ha origine con il rinvenimento dei resti di un aviatore il 21 luglio 1960, vicino alla pista Gialo-Giarabub, seguito dal ritrovamento del relitto del trimotore dell’S.79, avvenuto il 5 ottobre 1960. Le ricerche hanno permesso di identificare l'S.79 MM.23881 della 278a Squadriglia Aerosiluranti, decollato alle 17.25 del 21 aprile 1941 da Bengasi per un'azione contro la flotta inglese ma mai rientrato alla base.
 
 
 
 
Perduta la via del ritorno, per motivi a tutt'oggi sconosciuti, effettuò un atterraggio di emergenza a circa 500 km dalla base di partenza. Ma cosa ci faceva l'aereo ad oltre 300 km dalla costa in pieno deserto libico? Come aveva potuto volare oltre la sua autonomia? Errore del pilota o del navigatore? Guasto agli apparati di navigazione?
Ad oggi i quesiti riguardanti il velivolo rimangono irrisolti ma è stato accertato che la salma trovata a 90 km del relitto è dell'aviere Romanini, morto nel tentativo di dare l'allarme e di portare soccorsi. Nessuno dei sei uomini dell’equipaggio si salvò. Solo il fortuito ritrovamento nel deserto libico ha permesso di accertare la fine dello sfortunato equipaggio e di seppellire i resti con gli onori militari.
Il weekend di festeggiamenti del centenario del volo è dedicato alle famiglie, con attività ludiche e didattiche a tema volo: in calendario per sabato e domenica pomeriggio animazione per i bambini mentre domenica sarà possibile scoprire l’emozione del volo in mongolfiera, provando così l’ebbrezza dell’ascesa verticale, sino a 20 metri, tramite l’utilizzo di una mongolfiera vincolata (attività soggetta a riconferma in base a variazioni meteorologiche). I più piccoli inoltre potranno vedere atterrare l’elicottero della Polizia di Stato, che sarà presente a Volandia anche con un’unità cinofila. Previste per il weekend visite guidate alla collezione permanente e alla nuova mostra dedicata al Caproni, organizzate in collaborazione con l’Associazione Amici di Volandia, alle ore 11.00, 12.00, 15.00, 16.00, 17.00.
 
 
 

Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Ufficio Stampa Volandia

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!