Gorizia: si svolta ieri la manifestazione Aeroporto Aperto
Tuesday 28 September 2010
Si è svolta lo scorso 27 settembre la manifestazione "Aeroporto Aperto" a Gorizia, iniziativa del FAI Fondo Ambiente Italiano, delegazione di Gorizia, in collaborazione con l'Associazione Culturale 4° Stormo per richiamare l'attenzione sulla la realtà di un aeroporto in stato fatiscente che faticosamente si sta cerando di riportare a svolgere un ruolo importante per la città di Gorizia. La manifestazione si è svolta nell'ambito dell'evento FAI nazionale "puntiamo i riflettori" volto a mettere in evidenza luoghi che meritano di essere salvati. Prima di tutto informazione per i giovani, molti dei quali non conoscono nemmeno l'aeroporto come luogo nelle immediate vicinanze della città, quindi la mattinata è stata riservata ad un folto gruppo di alunni (circa una settantina) della Scuola Media "Ascoli-Locchi" di Gorizia accompagnati dai loro insegnanti, ai quali il presidente Chianese ed il consigliere d'Agostino dell'Associazione 4° Stormo, "ciceroni" per l'occasione, hanno illustrato la storia dell'aeroporto e delle sue infrastrutture accompagnandoli ad una visita del complesso aeroportuale con tutte le sue infrastrutture, molte delle quali dopo anni di abbandono appaiono assolutamente fatiscenti. Gli aeromodellisti del Gruppo Fincantieri di Monfalcone e della scuola slovena hanno fatto evoluire i loro modelli una volta tanto padroni dell'aeroporto, e l'Associazione Arma Aeronautica e l'Associazione paracadutisti che hanno sede in aeroporto, oltre a collaborare ampiamente nell'organizzazione, hanno illustrato la loro attività. Nel pomeriggio l'iniziativa è proseguita con visite guidate per i cittadini e chiunque era interessato al futuro dell'aeroporto che hanno accolto l'invito del Fai di Gorizia, fra i quali molti si avvicinavano a questo complesso per la prima volta e sono stati colpiti dalla potenzialità insista in un campo di volo che - come è stato ricordato dagli organizzatori - come superficie erbosa è il più vasto d'Europa.
 
 
 
 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : FAI Fondo Ambiente Italiano - Delegazione di Gorizia

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!