Bergamo: effettuato con successo il trasferimento di una piccola paziente dalla Russia all'Italia
Friday 04 February 2011
bergamo_-_sbarco_paziente_da_il76.jpgLa collaborazione tra Ospedali Riuniti di Bergamo e l’Aeroporto di Orio al Serio si rivela sempre più strategica per il trasferimento di pazienti e le attività di supporto logistico alle equipe di Prelievo e Trapianto d'organi sulla rete internazionale.
L’ultimo trasporto ha riguardato una bambina dell’età di due anni in arrivo a bordo di velivolo Ilyushin 76 dalla città russa di Novosibirsk, nella regione siberiana. La piccola paziente, affetta da grave patologia, è stata costantemente assistita e monitorata da una equipe medica russa durante il viaggio che l’ha portata a Bergamo. Durante le operazioni di sbarco sulla pista di Orio al Serio, sono state messe in atto tutte le procedure previste in questi casi per il trasbordo dal velivolo ad un’autoambulanza della Croce Bianca, con ausilio di personale paramedico ed infermieristico e alla presenza di una equipe di specialisti degli Ospedali Riuniti di Bergamo, oltre che con il supporto di personale e mezzi di assistenza di Sacbo.Alle fasi di arrivo del velivolo e trasferimento della piccola paziente dall’aeroporto all’ospedale hanno presenziato le autorità consolari russe.
 
 
 

 

 


Redattore  : Carlo Dedoni

Fonte della notizia : Ufficio Stampa SACBO - Ospedali Riuniti di Bergamo

Foto:  Ufficio Stampa SACBO

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!