Idroscalo di Ostia: Fiorenza de Bernardi premiata come prima pilota d'Italia,
Saturday 04 February 2012
mostra_fotografica_idroscalo_di_ostia_fiorenza_de_bernardi.jpgIl presidente del XIII municipio, Giacomo Vizzani, ha consegnato, lo scorso giovedì 19 gennaio, un riconoscimento a Fiorenza de Bernardi come "Prima donna pilota di linea in Italia". L'evento è stato l'occasione per presentare anche la mostra fotografica, allestita presso il chiostro del XIII Municipio, avente per tema l'Idroscalo di Ostia. L'esposizione, organizzata dall'Associazione Capi Onlus e dall'Archivio Fotografico Alitalia Forever, è visitabile fino al prossimo 27 gennaio negli orari di ufficio del XIII Municipio.
L'Idroscalo Lido di Roma (oggi noto come Idroscalo di Ostia) è stato per circa 20 anni un multifunzionale impianto per l'ammaraggio ed il decollo di idrovolanti ed aerei anfibi civili e militari. Il volo inaugurale fu operato dalla SAM Società Aerea Mediterranea con destinazione l'Idroscalo di Elmas (Cagliari) il 21 aprile 1928. La struttura venne dedicata alla memoria di Carlo Del Prete, il giovane aviatore che volò con Arturo Ferrarin fino in Brasile e morì prematuramente in un incidente aereo nel 1928.
 
 
 

Il “polo aviatorio” venutosi a creare con l'Idroscalo in pochi anni divenne un punto di fondamentale importanza per l'economia della regione creando centinaia di posti di lavoro. L'aereo simbolo dell'Idroscalo Lido di Roma fu senz'altro il Savoia Marchetti S-55.
I pionieri dell’aeronautica civile e gran parte dei migliori piloti dell’aeronautica militare dell’epoca sono transitati per questa infrastruttura che ha anche consacrato le prime donne pilota italiane come Caterina Massone, Rosina Ferraro e la giovanissima Gaby Angelini morta ventenne a causa di un’avaria al suo aereo nei cieli dell’Africa Orientale.
La mostra comprende foto in bianco e nero e a colori, in prevalenza inedite, provenienti dall’archivio storico dell’Aeronautica Militare e da collezioni private. Le immagini, ricavate da un processo di scansione e rielaborazione digitale di documenti d’epoca, oltre a rappresentare l’attività operativa del trasporto aereo dal 1928 al 1945 sul litorale romano, sintetizzano le dinamiche industriali, culturali e artistiche di quel particolare periodo.

 

 


Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Positive Climb

Foto: Positive Climb

 

 

 

 

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!