Parte a Rimini la seconda edizione di "Paura di volare? No problem!"
Friday 09 March 2012
Il 53% della popolazione italiana ha paura di volare e più di un terzo soffre di una vera e propria fobia. Per aiutare coloro che vivono questa limitazione lo studio S.O.PH.I.A. Consulting, in collaborazione con l'aeroporto Internazionale Federico Fellini di Rimini-San Marino, la compagnia aerea Wind Jet e la ASP di Palermo, porta avanti il progetto "Paura di Volare? No Problem!" già conclusosi lo scorso anno con il 100% di successi nella 1° Edizione. Tutti i partecipanti che hanno portato a termine il percorso, infatti, hanno volato e la maggior parte di loro sono diventati frequent flyer.
Il progetto "Paura di volare? No Problem!" è un percorso terapeutico e un vero e proprio training che propone una terapia mirata a tutti coloro che, per paura, non hanno mai volato o hanno smesso e a chi viaggia, occasionalmente o anche abitualmente, soffrendo un considerevole disagio emotivo.
 
 
 
 
Il progetto prevede un protocollo trattamentale ampiamente validato dalla Azienda Sanitaria ASP 6 di Palermo, in collaborazione con la EAAP (European Association for Aviation Psychologist) e la VALK Foundation (che ha costruito e validato i test specifici di ingresso) che ha ottenuto, dal 2006 ad oggi, una percentuale media di successo del 98,5% dei casi trattati ed ha visto concludersi con il successo del 100% dei casi la prima Edizione del 2010-2011.
Responsabile del progetto e del trattamento terapeutico in loco sarà, come per la precedente edizione, la dottoressa Elisabetta Rustignoli dello Studio SOPHIA Consulting di Forlì, in coordinamento con la dottoressa Maria Teresa Triscari del Dipartimento Studi Psicosomatici della ASP di Palermo, e in collaborazione con Aeradria SPA Società di Gestione dell'aeroporto Internazionale Federico Fellini di Rimini e la compagnia aerea Wind Jet.
A fine marzo, dunque, prenderà il via questo percorso terapeutico, unico in Italia ad essere riconosciuto dal Ministero della Salute, che si svolgerà presso la sede Aeradria all'interno della struttura aeroportuale di Rimini, con cadenza settimanale il venerdi, in orario giornaliero di pausa pranzo.
Otto incontri terapeutici di gruppo, visita alle strutture aeroportuali, visita di un aeromobile a terra con simulazione di decollo, incontri con il personale di bordo e i piloti per fugare ogni dubbio o perplessità in merito ad aspetti tecnici ed aerodinamici, porteranno il gruppo dei partecipanti fino al Battesimo del Volo, l'esperienza su un volo di linea a/r accompagnati dagli psicologi a bordo. Un follow-up a 6 e 12 mesi verificherà gli effetti del trattamento. L'accesso al percorso è subordinato alla somministrazione di una batteria di test di pre-selezione specifici e da un colloquio clinico individuale da parte dello specialista psicologo. E' prevista una quota di partecipazione da versare al momento dell'ammissione al corso. La fase di pre-selezione e la presentazione del progetto del 16 marzo sono gratuite, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi entro mercoledi 14 marzo 2012.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Aeradria

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!