Accordo tra Boeing e BMW sul riciclaggio della fibra di carbonio
Thursday 13 December 2012
Boeing e il Gruppo BMW hanno siglato un accordo di collaborazione per partecipare ad una ricerca congiunta sul riciclaggio della fibra di carbonio e per condividere le conoscenze sui materiali in fibra di carbonio e sulla loro produzione.
"Sia Boeing che BMW," spiega un comunicato del costruttore americano, "sono pioniere nell’utilizzo della fibra di carbonio nei loro prodotti. Il Boeing 787 Dreamliner è realizzato al 50% in fibra di carbonio e BMW introdurrà nel 2013 due automobili con gli scomparti per i passeggeri in fibra di carbonio. Il riciclaggio dei materiali compositi, al momento dell’utilizzo e alla fine del ciclo di vita del prodotto, è un’operazione critica per entrambe le compagnie."
“Questo accordo di collaborazione è un traguardo veramente importante verso lo sviluppo dell’utilizzo e del riciclaggio dei materiali in fibra di carbonio”, ha dichiarato Larry Schneider, Commercial Airplanes vice president of Product Development, che ha rappresentato Boeing per la stipula a Seattle. “In particolar modo è importante che pianifichiamo la fine di vita dei prodotti realizzati in fibra di carbonio. Vogliamo trovare i modi per riciclare questi prodotti e riutilizzarli per farne dei nuovi. Il nostro lavoro insieme a BMW ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo”.
 
 
 
“Boeing è per noi il partner adatto per collaborare nel campo della fibra di carbonio”, ha detto Herbert Diess, BMW AG for Development Board Member. “Boeing ha molti anni di vasta esperienza nel campo dell’aviazione, mentre BMW ha guadagnato un significativo vantaggio competitivo attraverso il suo utilizzo di speciali metodi di fabbricazione per le produzioni in serie di parti in fibra di carbonio. Attraverso questa collaborazione, potremo unire i know-how delle nostre industrie nel campo della realizzazione di soluzioni sostenibili”.
Boeing produce parti del 787 in fibra di carbonio a Charleston e assembla il Dreamliner negli stabilimenti di Everett e Charleston. BMW ha aperto uno stabilimento a Moses Lake, Washington, nel 2011, che fornirà parti in fibra di carbonio per i modelli i3 e i8 del 2013. Entrambi i modelli saranno assemblati a Lipsia, in Germania.
Il Governatore dello Stato di Washington Christine Gregoire è stato determinante nell’assicurare la sede dello stabilimento BMW e nella promozione della partnership tra Boeing e BMW.
“Questa eccezionale partnership tra due aziende globali e leader dell’industria è una vittoria per il nostro Stato”, ha dichiarato Gregoire. “Sarà di aiuto a Washington per sviluppare in futuro le nostre capacità e la posizione di leadership nella tecnologia all’avanguardia della fibra di carbonio. Sono felice che BMW e Boeing abbiano unito le loro forze dato che questo è il prossima logica tappa per l’industria”.
All’interno dell’accordo di collaborazione è previsto che Boeing e BMW condividano Ie simulazioni dei processi produttivi e le idee sull’automazione della produzione. L’accordo di collaborazione fra le due compagnie è il primo nella storia di entrambe.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Boeing Media

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!