Telegraph: secondo il Pentagono i fulmini potrebbero far esplodere i serbatoi dell'F-35
Tuesday 22 January 2013
Secondo quanto riportato nei giorni scorsi da un articolo del Telegraph britannico ripresa da diversi organi di stampa, la produzione del caccia F-35 Joint Strike Fighter potrebbe essere ostacolata dalla scoperta di un problema ai serbatoi del carburante che, se colpiti da un fulmine potrebbero esplodere. 
In base a quanto riferisce il quotidiano britannico, che cita un report dell'Operational Test and Evaluation Office del Pentagono, un'avaria al serbatoio del JSF potrebbe portare a una potenziale esplosione catastrofica se l'aereo venisse colpito da un fulmine durante un temporale. Il report del Pentagono quindi afferma che tutti i test di volo entro 25 km dai temporali sono vietati fino a quando un dispositivo del serbatoio carburante che mantiene i corretti livelli di ossigeno non verrà riprogettato. Nell'articolo, il quotidiano riferisce di altri problemi del programma F-35.
"La paura dell'esplosione di un serbatoio del carburante è solo uno di una serie di problemi che capitano al programma F-35," si legge nell'articolo. "Un errore di progrettazione nel serbatoio ha impedito che il JSF potesse scendere rapidamente a bassa quota. Il rapporto del Pentagono descrive entrambe le mancanze "inaccettabile per il combattimento o per l'addestramento al combattimento." "Tutte queste scoperte richiedono piani di mitigazione e possono includere parti ridisegno e peso aggiuntivo." aggiunge il rapporto."
 
 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: www.telegraph.co.uk

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!