Orbetello ricorda la Seconda Crociera Atlantica Orbetello - Chicago - New York - Roma
Monday 20 May 2013
Con l’Air Show di Orbetello è stata ancora una volta sottolineata la sinergia tra le istituzioni civili locali e l’Aeronautica Militare, dimostrata sia nei giorni dell'emergenza-alluvione sia nella due giorni di eventi e manifestazioni organizzate per celebrare l’80° Anniversario della “Crociera Aerea del Decennale”. 
La Seconda Crociera Atlantica si svolse nel 1933 quando venticinque idrovolanti Savoia-Marchetti S.55X, 52 ufficiali piloti, 1 ufficiale ingegnere e 62 sottufficiali specialisti compirono la celebre trasvolata atlantica lungo la tratta “Orbetello – Chicago - New York - Roma”, aprendo di fatto le rotte aeree commerciali tra gli Stati Uniti e l’Europa. 
Il Comitato Promotore dell’evento, composto dal Comune di Orbetello e dall’Associazione Trasvolatori Atlantici, con la collaborazione dell’Aeronautica Militare, dell'Aero-club di Latina e il supporto della LB Film Production, ha organizzato numerose iniziative per valorizzare quella valorosa impresa. 
La seconda trasvolata rappresenta, infatti, un evento storico per il nostro paese e e costituisce un momento di elevata visibilità e conferma delle capacità ingegneristiche e di pianificazione dell'Aeronautica, in sintesi una tappa dell'affermazione del "made in Italy" nel mondo. 
 
 
 
La Banda dell’Aeronautica Militare, la sera di sabato 18 Maggio, ha tenuto un concerto sinfonico aperto al pubblico nella Piazza Giovanni Paolo II di Orbetello, durante il quale sono stati proposti brani legati alle tappe della Crociera Atlantica, intervallati da una voce narrante che ha ripercorso le difficoltà dell’impresa, il tutto con lo sfondo dei video storici dell’Aeronautica Militare e dell’esibizione delle Farfalle Azzurre, le atlete della ginnastica ritmica della Forza Armata.
La serata è stata anche l’occasione per presentare il libro sulla Seconda Trasvolata Atlantica dal titolo “Avidi di Orizzonti”, realizzato dalla Rivista Aeronautica. Sempre ad Orbetello è stata allestita una sala dove il pubblico ha potuto provare il simulatore di volo dell’Idrovolante S.55X e vedere le immagini ricostruite al computer dell’idroscalo di Orbetello.
La mattina di domenica 19 maggio, presso il Parco delle Crociere, si è svolta la commemorazione dei Trasvolatori Atlantici, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, nonchè di autorità civili e militari.
Il Generale Preziosa, a margine della cerimonia, ha sottolineato come la Crociera aerea del decennale abbia rappresentato un'impresa senza precedenti, frutto di due anni di durissima preparazione per i circa cento uomini che avrebbero affrontato l'ignoto.
"Un'impresa possibile grazie alla passione e alla competenza," ha dichiarato il Generale Preziosa, "patrimonio del personale dell'Aeronautica di allora e di oggi".
Nel pomeriggio, sul lungo mare di Albinia, si è svolto quindi l’Orbetello Air Show, alla presenza di migliaia di spettatori che hanno riempito circa trenta chilometri di costa a partire dalla Giannella fino a Talamone. La manifestazione aerea si è aperta con il volo lento dell’elicottero HH-3F e l’Inno Nazionale, a seguire il sorvolo dei velivoli civili dell’Associazione Trasvolatori Atlantici (ATA) e il display dei “Blue Voltige” con i piloti Fabio Iannacone e Ivan Prizzon. Successivamente, è stata la volta del Comandante Mariani su Bolkow e del Comandante Pagliarin su T-6.
La sessione dei velivoli militari è iniziata con la dimostrazione di soccorso aereo dell’elicottero HH-3F del 15° Stormo Ricerca e Soccorso (SAR) di Cervia (lo Stormo, con l'85° centro SAR, è intervenuto anche ad Albinia in occasione dell’alluvione dello scorso novembre), e con il display in volo del velivolo cacciabombardiere AMX e del velivolo da Trasporto C-27J. E' stata quindi la volta del cacciabombardiere Tornado che, come l'AMX e il C-27, provenivano dal Reparto Sperimentale Volo (RSV).
La manifestazione aerea si è conclusa con l’esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale, che per 25 minuti ha tenuto tutta la spiaggia di Albinia con gli occhi incollati al cielo per ammirare le diciotto figure del programma, una delle quali, quella del “cuore” è stata dedicata proprio alla popolazione di Albinia, colpita dall’alluvione del novembre 2012, con l'augurio che la normalità torni presto in terra toscana.
"Durante la Seconda Trasvolata Atlantica," spiega una nota dell'Aeronautica Militare, "per la prima volta al mondo, veniva pensato e applicato il concetto di lavoro di gruppo: un team di 100 uomini insieme raggiungevano un risultato eccezionale che, a distanza di 80 anni, è rinnovato proprio dallo spettacolare volo della Pattuglia Acrobatica Nazionale."
Le celebrazioni per la Seconda Traversata Atlantica rappresentano un momento di valorizzazione del patrimonio storico italiano e di rilancio del territorio, come ha evidenziato il Generale Claudio Salerno, Capo del V Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, dichiarando: “Il supporto offerto dall’Aeronautica Militare all’Associazione Trasvolatori Atlantici e al Comune di Orbetello è importante per due motivi, il primo perché orientato a ricordare un’impresa italiana che ebbe un tale impatto storico da rappresentare ancora oggi un esempio delle capacità del nostro paese, secondo perché è importante venire incontro alle richieste, specie in questo momento di crisi, che ci pervengono dai comuni e dalle associazioni per supportare iniziative sociali e culturali volte alla valorizzazione e al rilancio del territorio".
Il Generale Salerno ha poi proseguito sottolineando come "siamo parte della collettività nei momenti di emergenza, e vorrei ricordare il tragico evento dell’alluvione ad Albinia dove siamo intervenuti con i nostri elicotteri, e siamo parte della collettività oggi con le capacità del nostro personale, i nostri velivoli e la Pattuglia Acrobatica Nazionale”.
 
 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto tratta da: www.aeronautica.difesa.it

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!