25 anni fa il disastro di Ramstein
Wednesday 28 August 2013
ramstein_memorial.jpgIl 28 Agosto 1988 le Frecce Tricolori partecipavano ad un airshow nella base militare americana di Ramstein, in Germania, davanti a una foltissima platea di spettatori (circa 300.000 persone).
Si trattava purtroppo di uno dei giorni più dolorosi e drammatici per la storia dell'aviazione contemporanea e della stessa Pattuglia Acrobatica Nazionale. Durante l'esibizione dei velivoli italiani, uno scontro in volo causò una strage tra gli spettatori e la morte dei piloti degli aerei coinvoilti; furono numerosi anche i feriti.
Mentre i velivoli della PAN erano impegnati ad eseguire la figura detta del "cardioide", tre di essi entrarono in collisione: uno dei tre MB339 si schiantò in mezzo al folto pubblico incendiandosi e causando una strage, gli altri due aerei esplosero in volo. 
Oggi, 25 anni dopo quel terribile incidente, tutti noi appassionati e amanti del volo vogliamo esprimere il nostro più vivo ricordo di quella giornata, dedicando un pensiero al Tenente Colonnello Mario Naldini (Pony 1), al Capitano Giorgio Alessio (Pony 2), al Tenente Colonnello Ivo Nutarelli (Pony 10), a tutte le 67 vittime tra gli spettatori e ai numerosissimi feriti.

A perenne ricordo di quella giornata, nella base di Ramstein, ai margini delle Taxiway 10, dove è avvenuto l'incidente, è stato posto un cippo che ricorda tutte le vittime di quella tragica giornata. I resti dei velivoli sono conservati al Museo dell'Aviazione di Rimini, assieme a una lapide commemorativa.

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!