Da domani al via all'ottava edizione del corso di formazione del Centro Studi Demetra
Friday 29 November 2013
Nelle giornate del 30 novembre, 2 e 4 dicembre, il Centro Studi Demetra e la Fondazione 8 ottobre 2001 organizzano, in collaborazione con l’Università Roma Tre, il tradizionale corso di formazione giuridico-amministrativa, giunto all’VIII edizione, rivolto, oltre che ai referenti aziendali degli operatori associati, anche al mondo dei liberi professionisti che intendono approfondire alcune delle principali tematiche connesse al comparto aerospaziale: Golden Power, Autorità dei Trasporti, revisione dello strumento militare, compatibilità con la disciplina comunitaria degli interventi pubblici in ambito aeroportuale, analizzati sempre con una particolare attenzione ai risvolti in tema di sicurezza e di difesa.
In un momento in cui è necessario definire una proposta per la costituzione del comparto aerospaziale, il Centro Studi offre il proprio contributo culturale, alimentando il dibattito tra autorevoli esponenti del mondo politico e delle istituzioni, accademici, professionisti, manager pubblici e privati, affinché si possano utilmente confrontare sulle necessarie iniziative, anche di carattere politico, per stimolare gli investimenti e ridare slancio, in una visione duale, all’industria del settore con lo scopo di vedersi riconoscere, come sistema paese, un ruolo leader in ambito comunitario ed internazionale.
 
 
 
In sintesi, per i temi trattati, la nuova sfida culturale lanciata da Demetra sollecita gli interlocutori a riflettere sulla necessità di un governo coeso dell’intero comparto aerospaziale che consenta, facendo perno su di un assetto istituzionale consapevole dei ruoli e delle responsabilità dei diversi enti coinvolti, di facilitare un’interazione istituzionale con una funzione di coordinamento e vigilanza affidata alla Presidenza del Consiglio.
Il corso si apre, la mattina di sabato 30 novembre, con l’illustrazione e l’approfondimento di interessanti casi, questioni e novità giurisprudenziali afferenti il settore del trasporto aereo, dalle recenti sentenze civili di Ustica, ai giudizi amministrativi sui provvedimenti di concessione in via extrabilaterale e provvisoria di diritti di traffico in favore dei vettori extracomunitari, dalla circolare ENAC sull’art. 802 del codice della navigazione ai casi di sequestri conservativi su aeromobili disposti dal Tribunale di Palermo, dalle recenti pronunce del giudice comunitario sugli aiuti di stato alle infrastrutture aeroportuali alla riorganizzazione delle imprese secondo la Legge Fornero.
La seconda e la terza sessione del corso, in programma per lunedì 2 dicembre, affrontano tematiche connesse alla istituzione dell’Autorità dei Trasporti e alla riscrittura della disciplina della Golden Power, due importanti novità legislative che, di recente, hanno interessato il comparto aerospaziale italiano, anche per l’interesse strategico rivestito. 
Il Centro Studi Demetra, che ha già dedicato a queste tematiche diversi incontri e alcuni articoli dottrinari, si propone di approfondire le nuove previsioni normative anche nell’attuale fase di implementazione ed attuazione, con senso critico ma anche in chiave propositiva, evidenziando la necessità di portare a compimento, in tempi rapidi, le riforme avviate. Ciò nella consapevolezza che, nel definire le competenze della nuova autorità indipendente, occorre salvaguardare, comunque, il ruolo dell’ENAC quale autorità di regolazione e vigilanza del settore del trasporto aereo, e che i poteri della Golden Power devono essere esercitati, nei processi di privatizzazione in corso, in termini prescrizionali, al fine di tutelare nel campo della difesa e della sicurezza gli spazi di sovranità nazionale rispetto alle politiche dell’Unione Europea, per difendere le attività di “interesse strategico” che si sviluppano nel nostro territorio.
La quarta ed ultima sessione del corso, inizialmente programmata per il 3 dicembre, ma poi differita al 4 dicembre, al fine di consentire la massima partecipazione all’inaugurazione del nuovo stabilimento della Thalès Alenia Space all’Aquila previsto proprio per il 3 dicembre, è dedicata al comparto aerospaziale, tema dal alcuni anni al centro dell’attività del Centro Studi Demetra, impegnato ad evidenziarne la strategicità ed a promuoverne la costituzione. In un contesto in cui gli interessi militari, civili e commerciali sono in fase di rapida convergenza, il finanziamento di programmi duali rappresenta la soluzione ideale per soddisfare le esigenze del nostro Paese nel comparto aerospaziale e renderlo maggiormente competitivo a livello globale,
in particolar modo nei confronti dei paesi emergenti. Le ricadute sono importanti ed hanno un grande valore su una molteplicità di piani, da quello tecnico e scientifico a quello produttivo e occupazionale. Ma evidenti sono anche le positive ripercussioni sull’attività di controllo del traffico aereo e sul superamento dei problemi relativi alla saturazione dei principali scali, permettendo così di affrontare il raddoppio del traffico aereo previsto nei prossimi decenni.
Il corso di formazione sta riscuotendo un indubbio successo, attestato, tra l’altro, dalla qualità delle circa 200 iscrizioni pervenute e dalla autorevolezza degli oltre 50 relatori che hanno accettato l’invito del Centro Studi Demetra. Come ogni anno, peraltro, la partecipazione al corso dà diritto al riconoscimento di 20 crediti formativi agli Avvocati, come da delibera del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma del 31.10.2013.

Di seguito, le sessioni e i relatori del corso.
  • I Sessione - Casi e questioni di diritto aeronautico (Sabato 30 novembre, ore 09.00 – 14.30);
  • II Sessione - Trasporto aereo e autorità dei trasporti (Lunedì 2 dicembre, ore 9.00 – 14.00);
  • III Sessione - Revisione dello strumento militare e Golden Power (Lunedì 2 dicembre, ore 14.30 – 19.30);
  • IV Sessione - La costituzione del comparto aerospaziale (Mercoledì 4 dicembre, ore 9.00 –14.30).

DEMETRA (Development of European Mediterranean Transportation) è il Centro Studi nato nel 2006 dall’impegno di esponenti del mondo accademico, imprenditoriale ed istituzionale con la finalità di promuovere iniziative di carattere formativo, giuridico, amministrativo ed economico nel settore del trasporto aereo, nel contesto del più ampio concetto di comparto aerospaziale di carattere duale (civile-militare).
L’associazione, che vanta come associati i principali operatori pubblici e privati del comparto aerospaziale, è presieduta da Pierluigi Di Palma, avvocato dello stato, e sotto la guida di un autorevole comitato scientifico, svolge attività di divulgazione specialistica e, a tal fine, organizza convegni, master universitari, seminari e conferenze utili a stimolare il dibattito sul governo del comparto aerospaziale nel nostro paese, così dando origine ad occasioni di confronto tra i referenti politici ed accademici, le massime autorità istituzionali, i vertici imprenditoriali, i più accreditati esperti del settore per discutere delle problematiche connesse ai mutamenti derivanti dalla liberalizzazione e privatizzazione del sistema ed il relativo adeguamento alle regole della legislazione comunitaria, tese a garantire un miglioramento della qualità dei servizi da correlare ad un abbattimento dei costi.
In sintesi, i temi trattati vogliono, per la loro concretezza, contribuire a sostenere e divulgare un serio confronto sui temi di maggiore interesse ed attualità, permettendo di cogliere la necessità che il nostro sistema paese sappia utilmente confrontarsi con il diritto comunitario, anche per garantire quel “giusto ritorno” alle imprese con sede nel territorio nazionale, soprattutto in termini industriali ed occupazionali, derivante dalla partecipazione italiana ai programmi di implementazione tecnologica e di ricerca europei.
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa ENAC

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!