Lamezia Terme: continua il trend di crescita dei passeggeri
Tuesday 27 May 2014
Ancora un segnale positivo per lo scalo di Lamezia Terme che, nel mese di aprile, registra un deciso incremento del traffico passeggeri, con un + 11,45% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, a conferma del positivo momento dell’aeroporto e della sua organizzazione di network. Ottimo anche il risultato ottenuto nel periodo compreso tra gennaio e aprile che, con oltre 586 mila viaggiatori, raggiunge l’8,75% in più rispetto allo scorso anno. Una performance importante se confrontata con la media degli aeroporti compresi nella fascia da 1 a 5 milioni di passeggeri che segna un + 3,9%.
Dunque, nuovo importante passo in avanti per l’aeroporto centrale della Calabria che conferma il trend positivo di crescita della struttura, con un nuovo exploit ad appena un mese di distanza. Nel mese di marzo, infatti, lo scalo ha ottenuto un ragguardevole miglioramento registrando un +10% di traffico passeggeri. Numeri destinati a crescere ancora nei prossimi mesi se si considera che dal 25 giugno partiranno i nuovi voli con la compagnia spagnola Vueling.
"Per l’aeroporto di Lamezia Terme e per SACAL, la società che lo gestisce, si tratta di una ulteriore soddisfazione," spiega una nota, "non solo perché l’evoluzione delle cifre conferma e ratifica l’efficienza e la funzionalità dello scalo, l’efficace e corretta programmazione e gestione ma anche, e non meno, la validità della strategia finora messa in campo dal management SACAL impegnato ad attrarre nuovi vettori e sostenere sempre nuove destinazioni. "
 
 
 
"Questi numeri," prosegue la nota, "attestano infatti esplicitamente la validità dell’attività degli ultimi tempi, che ha visto SACAL lavorare a tutto tondo con azioni tese a migliorare le infrastrutture. Non ultimo il restyling della piazzetta commerciale, inaugurata nei giorni scorsi, che amplia l’offerta retail."
Il presidente della società, Massimo Colosimo, soddisfatto per questo risultato positivo, fa notare come oramai “si siano poste più che concretamente le basi per un definitivo salto di qualità, che prelude all’indispensabile dotazione di una nuova e capiente aerostazione, in grado di stare al passo con la costante evoluzione di traffico. Una vera e concreta necessità, vista l’attuale saturazione dello scalo, da tempo costretto ad operare al limite della sua capacità.” 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa SACAL

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!