ADR: la soddisfazione dei passeggeri raggiunge il 94%
Saturday 12 July 2014
Oggi, a un anno dall’ultimo incontro con gli operatori e gli enti del Leonardo da Vinci, Aeroporti di Roma ha rinnovato l'appuntamento periodico per condividere i risultati. La soddisfazione dei viaggiatori del Leonardo da Vinci, sulla qualità complessiva dei servizi disponibili sullo scalo, è aumentata del 5,6%, rispetto al 2013. Ottime le performance registrate sui controlli di sicurezza: la percezione positiva dei passeggeri intervistati è quasi al 100%, in aumento del +7% rispetto allo scorso anno, pur a fronte di una crescita del traffico del +4,6% su entrambi gli aeroporti, nel primo semestre del 2014.
Nettamente migliorata anche la valutazione dei passeggeri sul livello di pulizia delle aerostazioni e delle toilette, quest’ultimo parametro risulta migliorato del 30% rispetto allo scorso anno. Anche i servizi erogati dalle società di handling registrano un generale progresso.
Nell’incontro è stata presentata la nuova Carta dei Servizi dell’aeroporto Leonardo da Vinci, il documento conferma l’impegno di ADR a migliorare la qualità dei servizi erogati ai passeggeri e ad allinearne il livello a quello dei principali aeroporti europei.
I risultati raggiunti sono il frutto della collaborazione di Aeroporti di Roma con ENAC e con tutti gli operatori aeroportuali.
Tra le iniziative messe in campo da ADR si possono annoverare: la liberalizzazione del servizio Wi-Fi, lanciata a maggio, che consente una connessione a Internet completamente gratuita e illimitata; l’istituzione del terminal manager, nuova figura professionale istituita dalla società di gestione aeroportuale, come primo riferimento per i passeggeri e con l’obiettivo di migliorare il decoro delle infrastrutture di scalo; la pulizia e l’ordine delle aerostazioni, nonché delle piste e dei piazzali, grazie alla newco Airport Cleaning, società del gruppo responsabile dei servizi di pulizia del Terminal 1, (e altre parziali aree dello scalo) e al personale addetto alla pulizia dell’airside. Quest’ultimo settore operativo è stato da poco dotato di un nuovo parco macchine (spazzatrici con avanzati sistemi di pulimento e filtraggio delle polveri sottili), utilizzate per eliminare la presenza di FOD. E' stato inoltre potenziato il servizio informazioni di ADR con la dotazione di fax e fotocopiatrici in tutti gli info point dello scalo, per le esigenze dell’ultimo minuto ed eseguita la ristrutturazione di tutti i gruppi di toilette dell’aeroporto in grado di accogliere e soddisfare anche le esigenze dei più piccoli, per chi viaggia in famiglia. Sempre dedicate a mamme e papà, sono state ristrutturate anche tutte le nursery dell’aeroporto; per garantire maggiore comfort sono state installate 1.000 nuove sedute nei 4 Terminal e oltre 90 chaise longue, per sdraiarsi comodamente prima dell’imbarco; sono stati posizionati in tutto l’aeroporto ben 400 cestini della spazzatura con l’obiettivo di raggiungere l’80% della raccolta differenziata dei rifiuti, oggi al 65%.
ADR ha inoltre ottenuto la certificazione Welcome Chinese che attesta la conformità dello scalo romano ai requisiti di accoglienza definiti dalla China Tourism Academy. L’ente ha riconosciuto gli sforzi compiuti negli ultimi anni da Aeroporti di Roma per quanto riguarda l’attenzione posta alle esigenze e alle peculiarità dei passeggeri principalmente di nazionalità cinese, come la segnaletica commerciale dedicata, posizionata nelle aree d’imbarco dei voli per la Cina; il sito web in lingua cinese con informazioni di servizio; l’accettazione, come sistema di pagamento, della carta di credito Union-Pay. Il programma di ADR prevede, inoltre, la formazione delle figure dei responsabili operativi per trasferire al personale le competenze necessarie a garantire un servizio di accoglienza mirato, per quanto riguarda i comportamenti da tenere con i passeggeri asiatici e le basilari nozioni linguistiche. E per proseguire su questa direttrice, la società di gestione aeroportuale ha pianificato numerose iniziative di formazione del personale, come “ADR Care”, progetto dedicato alle risorse impiegate negli info point, per migliorare il livello di soddisfazione dei viaggiatori che interagiscono con gli operatori.
Già in corso, invece, il programma “ADR in Con-tatto”, mirato a sviluppare l’orientamento al cliente e a standardizzare i comportamenti del personale addetto ai controlli security, per migliorarne le capacità relazionali per cortesia e immagine.

 

 

 


Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa ADR

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!