Estate con il segno più per l'aeroporto di Olbia
Saturday 09 August 2014
Luglio estremamente positivo per l’aeroporto di Olbia che ha visto transitare 412.869 passeggeri (il flusso più elevato di sempre), con una crescita del 9,1% (+34.313 passeggeri) rispetto al luglio 2013. Crescita determinata soprattutto dall’aumento dei flussi internazionali (+14,8%, +24.895 passeggeri). Positivo anche il mercato domestico (+ 4,8%, 10.418 passeggeri). 1.103.004 sono stati i passeggeri transitati dall’inizio dell’anno, con un incremento del +8,8% (+89.244 passeggeri) rispetto al 2013. Estremamente positive anche le previsioni per il mese di agosto. Nella prima settimana del mese sono transitati circa 100.000 passeggeri con una media di 140 movimenti di aerei giornalieri, a cui si sommano circa 115 movimenti giornalieri di aerei privati). Il week end appena trascorso ha registrato circa 60.000 passeggeri mentre, per giorni di ferragosto (da giovedì 14 a lunedì 18), si stima un traffico di circa 90.000 transiti, tra arrivi e partenze.
La crescita è stata determinata in gran parte dalle buone performance di Meridiana, principale vettore, che nel 2014 ha incrementato l’offerta con i tre nuovi collegamenti Ginevra, Bruxelles e Trieste e ha potenziato destinazioni già servite come Londra, Parigi, Mosca, Amburgo, Kiev, Nizza e Tel Aviv. Positivi anche i risultati sulle principali rotte domestiche. Durante la “Summer” 2014 l’aeroporto offre un network di 65 destinazioni, tra linea e charter, collegando il Centro-Nord Sardegna con 17 paesi grazie alle operazioni di 40 vettori. Tra i principali: Meridiana, easyJet, Air Berlin, Volotea, Niki, Germanwings, Lufthansa, Norwegian, Air One, Vueling, Air Baltic, British Airways, SAS, Jet2.com, Skywork e Iberia.
 
 
 
Durante il periodo estivo, l’aeroporto di Olbia risulta il terzo scalo nazionale per volumi di attività e il primo in Italia e terzo in Europa per il traffico di Aviazione Generale.
Per migliorare i servizi e il comfort per passeggeri, la Geasar ha recentemente ampliato l’offerta commerciale con un nuovo Wine Bar (“Cosas Bonas”, in collaborazione con il Raggruppamento delle miglior Imprese Agroalimentari della Sardegna), in aggiunta ai servizi di ristorazione e vendita di prodotti regionali a marchio KaraSardegna (KaraCafe, KaraFood, KaraWine e KaraKiosk) e una vasta e rinnovata offerta di airport-shops. Come nello scorso anno la società di gestione ha messo in campo gli “Airport Angels”, 4 ragazzi e ragazze appositamente formati per dare aiuto e informazioni all’utenza aeroportuale.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa GEASAR

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!