Il cielo di guerra dall'Adige al Brenta in un nuovo libro edito da Aviani & Aviani
Monday 29 December 2014
ALI dall'Adige al Brenta è il nuovo libro di Luigino Caliaro edito dalla casa udinese Aviani & Aviani che ripercorre, da una prospettiva aeronautica le vicende della prima guerra mondiale, con particolare riferimento alla regione del nord est italiano. 
Il 24 maggio 1915 entrava in guerra l’Italia ed il 25 maggio la nostra aviazione già bombardava la città di Monfalcone, colpendo le officine elettriche e la stazione ferroviaria per opera della 5^ Squadriglia e della 6^ Squadriglia “Nieuport”, prima azione in assoluto di attacco dal cielo con aeroplani. Da quel momento e nei mesi successivi l’aviazione italiana si rafforzò sempre più trasformandosi in una potente ed efficace forza di appoggio alle forze terrestri e marittime, ma anche e soprattutto di offesa con i suoi reparti da caccia e da bombardamento che contribuirono non poco al risultato del conflitto.
L’Italia settentrionale fu il punto focale, e per opera anche delle forze aeree, vide i campi di battaglia anche in posti ritenuti inaccessibili, come le montagne del Friuli, Veneto e del Trentino; un contesto che fu l’unico a subire  - per tutta la durata del conflitto - un particolare stato di belligeranza, con il culmine della “Strafexpetition” scatenata dagli austro-ungarici nel maggio 1916 fra il corso dell’Adige a occidente e quello del Brenta a levante. 
 
 
 
Frutto di accurate ricerche effettuate dall’autore, il volume si pone con autorevolezza nel descrivere una panoramica dei mezzi e degli uomini che per tre anni combatterono nei cieli. “ALI dall’Adige al Brenta” propone ricchi testi e un'eccezionale raccolta di immagini interessantissime non solo documentativo, ma anche qualitativo. Immagini inedite che documentano come la Guerra 15-18 abbia trasformato i mezzi aerei ed il territorio. Un volume da scorrere con calma ed attenzione perché in tutte le pagine c’è qualcosa di nuovo ed interessante e che assolutamente non può esser ignorato da chiunque si interessi non solo all’aviazione, ma alla nostra storia.
 
 
 
 

Articolo della Redazione

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Aviani & Aviani Editore

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!