Venezia: SAVE presenta il nuovo sito web marcopolodomani.it
Thursday 29 January 2015
E’ da oggi in rete marcopolodomani.it, il nuovo sito internet ideato da SAVE, società che gestisce l'aeroporto Marco Polo di Venezia, per garantire un flusso continuativo di informazioni sul Master Plan dello scalo del capoluogo veneto e sui singoli progetti in esso previsti. Il nuovo sito si inserisce organicamente nell’ecosistema web del gruppo SAVE, poggiante su una nuova piattaforma progettata e implementata da TSW Srl, società specializzata in strategie di digital marketing, che ha visto l’anno scorso il lancio dei rinnovati siti veniceairport.it, trevisoairport.it e grupposave.it, concepiti per declinare un approccio comunicativo inclusivo, fortemente orientato alle esigenze informative degli utenti, nel contesto di una identità grafica aziendale condivisa.
Dopo aver riorganizzato i siti informativi sui servizi degli aeroporti di Venezia e Treviso e averne creato uno nuovo focalizzato sul business di gruppo, SAVE, in coerenza con gli obiettivi che si era fin dall’inizio preposta nel voler riconsiderare le sue modalità di comunicazione via web, ha concluso questo processo innovativo con la realizzazione di un sito che “racconta” la nuova stagione di progettualità e sviluppo infrastrutturale del Marco Polo che si concretizzerà in investimenti complessivi di oltre 630 milioni di euro entro il 2021. 
 
 
 
"In questa nuova fase," spiega un comunicato di SAVE, "la comunicazione con il territorio e con l’utenza più allargata è quanto mai utile e opportuna, non solo per far comprendere le ragioni di cantieri continuativi, ma anche per condividere con trasparenza e semplicità un processo complesso che coinvolge direttamente, se pur a vario titolo, una comunità aeroportuale di circa 5.000 lavoratori diretti."
Il sito marcopolodomani.it si articola in quattro sezioni principali: progetto / sostenibilità / soggetti coinvolti / news, ciascuna suddivisa in sottosezioni che permettono vari livelli di approfondimento, fino alle relazioni tecniche dell’intero Master Plan e dei singoli progetti.
Nella sezione “progetto” sono illustrati i principali interventi infrastrutturali previsti nel Master Plan, in particolare il moving walkway di collegamento tra darsena e aerostazione, l’ampliamento del terminal passeggeri, la centrale di trigenerazione, il potenziamento di pista e piazzali, il futuro polo logistico e il sistema parcheggi. La sezione “sostenibilità” approfondisce le tematiche connesse al Master Plan e si collega in tal senso al sito http://ambiente.veniceairport.it che fotografa invece il presente e aggiorna costantemente sulle attività di controllo e monitoraggio ambientale da parte di SAVE.
La sottosezione “mitigazioni e compensazioni” è particolarmente importante per la relazione con la comunità limitrofa all’aeroporto, in quanto presenta le misure incluse da SAVE nello Studio di Impatto Ambientale oggi allo studio della Commissione VIA (Valutazione Impatto Ambientale) del Ministero dell’Ambiente che dovrà approvare, per quanto di sua competenza, il Master Plan, prima della definitiva approvazione da parte del Ministero dei Trasporti. Le soluzioni mitigative e compensative sono state individuate insieme al territorio, attraverso il Gruppo di Lavoro costituito nel 2014 e composto da SAVE e da enti e associazioni locali.
La complessità del percorso approvativo a cui è soggetto il Master Plan in termini di procedure e realtà coinvolte è resa esplicita nella sezione “soggetti coinvolti”, che raggruppa in sottosezioni distinte “Enti e Istituzioni” collegati all’intero processo approvativo del Master Plan e “Associazioni e cittadini” che insieme a SAVE compongono il sopra citato Gruppo di Lavoro.
"Il team di TSW ha realizzato un impianto informativo e comunicativo usabile ed esteticamente gradevole che asseconda gli obiettivi prioritari del sito modulati per le diverse tipologie di soggetti a cui il sito si rivolge," conclude SAVE nel comunicato, "il tutto in continuità con i canoni web identitari del Gruppo SAVE."
 
 
 
 
 

Articolo della Redazione

Fonte della notizia: Ufficio Stampa SAVE

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!