"Alla conquista del Cielo": una mostra ripercorre l'evoluzione del volo dai dinosauri all'uomo
Thursday 12 March 2015
mostra_alla_conquista_del_cielo_masullas.jpg 
 
A Masullas, piccolo centro della provincia di oristano, è tutto pronto all'inaugurazione della nuova mostra “Alla conquista del Cielo: Dai Dinosauri a Leonardo da Vinci” che viene allestita all’interno dell'ex Convento dei Cappuccini dove ha sede il GeoMuseo Monte Arci.
Il percorso mostrerà i passaggi evolutivi che hanno portato diverse classi di animali a conquistare gli spazi aerei. Saranno esposti diversi modelli di dinosauri teropodi, dal grande Allosaurus al piccolo Confuciushornis e di pterosauri, i grandi rettili volanti del Mesozoico, con i fossili degli animali di cui si cibavano. 
 
 
 
Verrà raccontata anche l’evoluzione degli insetti, i primi ad aver spiccato il volo almeno 250 milioni di anni fa, per arrivare fino alle attuali 400.000 specie. Dopo i grandi uccelli predatori, discendenti diretti dei dinosauri, come aquile, grifoni, pavoni ed emù giganti, verranno mostrati anche alcuni esempi di mammiferi volanti delle regioni asiatiche. A conclusione del percorso non poteva mancare un riferimento a Leonardo da Vinci, colui che più di ogni altro ha impersonato il desiderio dell’uomo di conquistare i cieli con le sue macchine volanti, che dopo essere state mostrate a Berlino, vengono esposte nel museo masullese. 
L’evoluzione del volo è lentissima: un dinosauro teropode impiegò milioni di anni per imparare a spiccare il volo ed ancora milioni di anni per diventare uccello moderno. L’uomo, ultimo mammifero ad aver imparato l’arte del volo, ha battuto ogni tempo ed ha spiccato il volo in poche centinaia di anni, da quando Leonardo, seguendo il sogno di Icaro, iniziò ad osservare la tecnica di quegli stessi uccelli che l’uomo avrebbe superato.

La mostra verrà inaugurata sabato 14 marzo alle ore 17.45 e rimarrà aperta fino al prossimo 24 maggio. Nel corso del periodo in cui la mostra rimarrà aperta, si potrà usufruire di un pacchetto turistico che comprende: (22 euro tariffa ordinaria, 20 euro tariffa per gruppi): visita alla mostra, visita al GeoMuseo Monte Arci, visita al Museo I Cavalieri delle Colline e pranzo tipico.  

  


Articolo della Redazione

Fonte della notizia: www.masullascomunitaospitale.it 
Immagine: 
www.geomuseomontearci.it

 

 

 

 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!