La Pet Therapy torna all'aeroporto di Genova
Thursday 30 April 2015
pet_therapy_allaeroporto_di_genova_1.jpg
Dopo il successo della prima fase, la Pet Therapy torna all’aeroporto di Genova. Il progetto, avviato lo scorso 23 dicembre in collaborazione con l’associazione Archi, è andato avanti per tre mesi con due incontri a settimana. Dopo una breve pausa, che ha consentito di fare un primo bilancio dell’iniziativa, gli appuntamenti riprenderanno domenica 3 maggio e saranno inizialmente settimanali per poi tornare a due incontri alla settimana (martedì e domenica) a partire da giugno. 
Obiettivo del progetto: ridurre lo stress legato al volo e alle attese del viaggio aereo. In tutto sono stati 39 gli operatori e 16 i cani coinvolti nell’iniziativa, che ha riscosso grande successo tra gli utenti dell’aeroporto di Genova. 
Secondo alcuni studi il fenomeno dell’aerofobia è diffuso anche tra le persone abituate a utilizzare regolarmente l’aereo come mezzo di trasporto. 
"Si tratta di circa il 40% dei passeggeri," spiega Sonia Ricciu, dell’associazione Archi. "L’aerofobia risulta più comune tra le donne che tra gli uomini. Il 33% di chi ha volato almeno una volta dichiara di avere avuto paura, mentre il 10% delle persone dichiara che non salirà più su un aereo."   
 
 
 
"La presenza di Lea, Roky, Rosita, Paco e gli altri membri della brigata scodinzolante è stato un piacevole diversivo all’attesa 
pet_therapy_allaeroporto_di_genova_2.jpg
dell’aereo anche per chi non soffre di stress da volo," racconta Sonia Ricciu. "Spesso le persone si avvicinavano e nascevano conversazioni tra i viaggiatori. Insomma, al di là del contatto diretto con l’animale la nostra presenza è stato uno spunto di conversazione e di socializzazione tra i passeggeri del Cristoforo Colombo. Pensiamo che anche questo sia un aspetto positivo."
Tra i Vip che hanno potuto sperimentare la Pet Therapy, tra gli altri, i giocatori di Genoa e Sampdoria, utenti abituali dell’aeroporto di Genova, ma anche Anna Tatangelo di ritorno dal Festival di Sanremo.
Il progetto realizzato da aeroporto di Genova e associazione Archi è stato una novità assoluta in Italia, mentre in altre parti del mondo (in particolare in Canada e negli Stati Uniti) numerosi aeroporti hanno già sperimentato con successo questo genere di iniziativa. Anche per questo il Cristoforo Colombo ha deciso di portare avanti il progetto con un nuovo ciclo di incontri che andrà avanti per tutta l’estate, accompagnando i viaggiatori in partenza per lavoro o per le vacanze estive.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Aeroporto di Genova
Foto: Ufficio Stampa Aeroporto di Genova

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!