Il Current Market Outlook di Boeing prevede una domanda per oltre 38 mila aerei nei prossimi 20 anni
Friday 12 June 2015
Boeing ha reso noto il suo annuale Current Market Outlook (CMO) prevedendo una domanda per 38.050 nuovi aerei nei prossimi 20 anni, in aumento del 3,5% rispetto alla previsione dello scorso anno. Il valore totale di questi nuovi aerei è stimato in 5,6 trilioni di dollari. 
“Il mercato degli aerei commerciali continua a essere forte e resistente”, ha dichiarato Randy Tinseth, vice president Marketing di Boeing Commercial Airplanes. “Nelle nostre attese, ci aspettiamo che il mercato continui a crescere e che la domanda per nuovi aerei sia solida”. 
Alla fine del periodo previsto, la flotta di aerei commerciali raddoppierà da 21.600 aerei nel 2014 a 43.560 nel 2034. Il 58% dei 38.050 aerei consegnati in questo periodo servirà a consentire la crescita. Il traffico passeggeri continuerà ad aumentare al ritmo di circa il 4,9% annualmente, vicino al livello storico del 5%. In questo periodo è previsto che voleranno oltre 7 milioni di passeggeri e il traffico cargo crescerà di circa il 4,7% all’anno. Il mercato degli aerei a corridoio singolo continua a registrare la crescita più veloce, la maggiore sul mercato, con un fabbisogno di 26.730 aerei nei prossimi vent’anni. Questi aerei costituiscono la base della flotta mondiale delle compagnie aeree, trasportando il 75% di passeggeri in oltre il 70% delle rotte commerciali del mondo. Il settore è alimentato dalla crescita dei vettori low-cost e delle compagnie aeree nei mercati in via di sviluppo e in quelli emergenti.
 
 
 
“Il fulcro del mercato a corridoio singolo è rappresentato dal Boeing 737-800 e dal futuro 737 MAX 8”, ha aggiunto Tinseth. “Questi aerei offrono ai clienti il maggior risparmio di carburante, la maggiore affidabilità e capacità della categoria”.
Circa il 35% del mercato a corridoio singolo andrà ai vettori low-cost, ha precisato Tinseth aggiungendo che “le compagnie low-cost avranno bisogno di aerei che combinino i migliori aspetti economici con il maggior potenziale di rendimento. Il 737 MAX 200, con il 20% in meno di consumo di carburante, sarà per loro il mezzo ideale”.
Boeing prevede che il segmento widebody richiederà 8.830 nuovi aerei, principalmente piccoli aerei widebody nel range da 200 a 300 posti a sedere, come il 787-8 e il 787-9 Dreamliner. La previsione di quest’anno riflette una continua oscillazione nella domanda da aerei molto grandi verso nuovi prodotti efficienti bimotore – come il 787 e il nuovo 777X. Mentre la crescita delle compagnie ancora rappresenta la maggior parte della nuova domanda, un grande e crescente numero di vecchi aerei necessita di essere rimpiazzato sostituito. Secondo le stime del costruttore americano irca il 2-3% della flotta esitente necessiterà di essere sostituita ogni anno.
“Il 737 MAX, il 777 e il 787 sono posizionati perfettamente per cavalcare quest’onda importante di sostituzioni”, ha aggiunto Tinseth.
Il mercato del cargo aereo continua rafforzarsi e guiderà la domanda di alcuni dei 920 nuovi aerei nei vent’anni di previsione.
“Abbiamo assistito a due anni di solida crescita nel mercato degli aerei cargo e ci aspettiamo che questa crescita continui”, ha detto inoltre Tinseth. “Si tratta di una grande novità per la nostra linea di produzione di aerei cargo, compresi il 767, il 777 e il 747-8”.
Il Current Market Outlook di Boeing è reperibile su www.boeing.com/cmo.
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Boeing

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!