Boeing e Lockheed Martin contro il contratto con Northrop Grumman per il nuovo bombardiere dell’USAF
Monday 09 November 2015
Boeing e Lockheed Martin hanno presentato un ricorso formale chiedendo all’U.S. Government Accountability Office (GAO) di riesaminare la decisione di assegnare il contratto per il Long Range Strike-Bomber (LRS-B) a Northrop Grumman (vedi notizia in merito). 
"Boeing e Lockheed Martin hanno concluso che il processo di selezione per il Long Range Strike Bomber è fondamentalmente viziato." Si legge in un comunicato congiunto. "La valutazione dei costi effettuata dal governo non ha riconosciuto correttamente le proposte dei contraenti di interrompere l’impennata storica delle curve di costo delle acquisizioni della difesa, né ha valutato correttamente o in maniera comparativa il rischio dell’abilità dei contraenti di garantire una buona prestazione, come richiesto dall’istanza. Il giudizio viziato ha portato alla selezione di Northrop Grumman al posto del team all’avanguardia costituito da Boeing e Lockheed Martin, la cui proposta offre al governo e ai combattenti l’LRS-B migliore possibile ad un prezzo che sfida i costi proibitivi delle precedenti acquisizioni della nazione nel campo della difesa."
 
 
 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Comunicato congiunto Boeing Lockheed Martin 

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!