Gli Emirati Arabi ordinano il nuovo sistema ISR Saab Erieye
Tuesday 10 November 2015
Ieri Saab ha firmato un contratto con il governo degli Emirati Arabi Uniti per espandere le capacità di airborne surveillance del paese arabo. Il costruttore svedese infatti consegnerà agli Emirati Arabi un nuovo sistema imbarcato Swing Role Surveillance System (SRSS) che incorporerà una nuova versione del radar Saab Erieye. L'operazione ha un valore di circa 1,27 miliardi di dollari USA. 
Il nuovo sistema SRSS degli Emirati Arabi Uniti userà come piattaforma di volo il velivolo Global 6000 di Bombardier e sarà in grado di monitorare e identificare simultaneamente diversi target in aria, terra e mare. Si tratta dell'ultima evoluzione del sistema Erieye di Saab che riassume anni di esperienza del costruttore svedese in questo campo. 
“La nuova versione dell'Erieye è senza dubbio il sistema di airborne early warning and control system più capace ad essere sul mercato. La capacità di Saab di sviluppare soluzioni ad alta tecnologia per i clienti, mostra che il nostro focus sulla ricerca e lo sviluppo è il modo giusto per assicurare la continua competitività nel mercato della difesa,” ha commentato Håkan Buskhe, presidente e CEO di Saab.
Saab comprende la vitale importanza di un sistema avanzato di airborne surveillance e abbiamo una gamma di prodotti che giocano un ruolo chiave nel settore della difesa e della sicurezza. La celta di Saab da parte degli Emirati Arabi Uniti conferma la nostra forte posizione nel settore dell'airborne surveillance e dell'integrazione dei sistemi,” ha aggiunto Micael Johansson, a capo della Business Area Electronic Defence Systems di Saab. 
 
 
 

 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Saab Press Centre

 

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!