Anche nel 2015 la solidarietà non conosce crisi all'RSSTA di Decimomannu
Friday 29 January 2016
cerimonia_bazar_2015_decimomannu_discorso_comandante.jpg 
 
Con una sobria cerimonia presso il Circolo Ufficiali del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu (RSSTA), si è proceduto  ieri, 28 gennaio,  alla consegna dei beni acquistati con il ricavato del tradizionale “Bazar di Beneficienza” che si tiene ogni anno presso la base aerea sarda e che quest'anno ha consentito la raccolta offerte per oltre 34.000 euro, permettendo al comitato organizzatore di soddisfare la quasi totalità delle richieste di supporto ricevute. Un risultato che sottolinea ancora una volta il forte radicamento dell'ente militare sul territorio e ne conferma, aldilà della mera importante funzione istituzionale per la sicurezza del paese,  il suo valore aggiunto sia economico che sociale per i cittadini.

  
 
Dopo i saluti e i ringraziamenti ai numerosi ospiti convenuti, il Colonnello Mario Martorano, comandante dell'RSSTA, ha tracciato un bilancio dell'edizione 2015 del Bazar, sottolineando come ieri si sia chiuso un ciclo avviato il 10 novembre 2015, con il solenne e toccante alzabandiera alla presenza di più di 300 tra bambini e ragazzi delle scuole del territorio che hanno intonato l’Inno Nazionale sulle note della Banda della Brigata Sassari dando il via all'edizione 2015 del Bazar.
Nel suo intervento il Colonnello Martonano ha definito il Bazar come un evento straordinario, nel vero e proprio senso della parola: un'attività al di fuori dell'ordinario che ha una tradizione lunga più di quarant'anni, partecipata e impegnata grazie all'enorme contributo del personale italiano e tedesco in servizio presso la base aerea, ma anche del personale in congedo che ha voluto conservare il proprio forte legame con la base e con l'Aeronautica Militare. 
 
cerimonia_bazar_2015_decimomannu.jpg 

Il Comandante ha quindi evidenziato l'enorme contributo del Comando della German Air Force che oltre alla partecipazione attiva all'organizzazione del Bazar ha da sempre mostrato una grande sensibilità alla problematica, molto radicata in Sardegna, delle donazioni del sangue. Infatti, dal 1973 ad oggi, la GAF ha fornito ad associazioni ed ospedali sardi circa 47 mila sacche ematiche donate sia dal personale in servizio o rischierato a Decimomannu, ma anche raccolte in Germania e portate in Sardegna con voli di supporto logistico tra la madrepatria e il distaccamento di Decimomannu.
 
Tornando ai risultati del Bazar, il Comandane Martorano ha quindi fatto notare come il risultato di quest'anno sia una conferma del fatto che la solidarietà non conosca crisi: infatti, nonostante gli ultimi anni siano stati caratterizzati da crisi e recessione economica, le più recenti edizioni del Bazar hanno consentito agli organizzatori di raccogliere un totale di oltre 155 mila euro interamente devoluti ad associazioni di volontariato, enti sportivi, ospedali e agli stessi cittadini meno abbienti dei comuni su cui insistono le strutture della base.
 
cerimonia_bazar_2015_decimomannu_i_sindaci.jpg 
 
E proprio nell'ottica di istituzionalizzare l'appuntamento e far proseguire questa attività nel futuro, rendendola più autonoma, è stata annunciata la costituzione del Comitato Bazar, fondato con il chiaro obiettivo di lavorare per le future edizioni di questa lodevole iniziativa e consentirle di ottenere risultati sempre più importanti. 
La raccolta di fondi di quest'anno ha consentito il finanziamento di importanti progetti come: una pedana per l'allestimento di un'ambulanza per l'associazione di volontariato i Falchi di Decimomannu; l'acquisto di una centrifuga per sangue per l'ospedale Binaghi di Cagliari; l'acquisto di una bilancia pesasangue per l'AVIS di Decimomannu; la consegna di buoni spesa (40 per ogni comune), consegnati prima di Natale, ai comuni di Decimomannu, Decimoputzu, San Sperate Villasor e Arbus per la distribuzione ai cittadini meno abbienti; l'acquisto di poltrone e di una fotocopiatrice per la Fondazione dei Padri Somaschi di Elmas; l'acquisto di attrezzature sanitarie per l'associazione LIVAS di Gonnosfanadiga;
 l'acquisto di due congelatori per la CARITAS San Pietro e per la parrocchia San Pietro di Assemini; l'acquisto di un Tablet per la Polisportiva Olimpia ONLUS; è stato inoltre possibile fornire attrezzature sportive e defibrillatori per diverse associazioni sportive dilettantistiche del territorio
 
cerimonia_bazar_2015_decimomannu_i_beni_acquistati.jpg 
 
Al termine della cerimonia, gli Amministratori dei Comuni intervenuti hanno ringraziato il Comandante Martorano a nome dei propri concittadini, enfatizzando ancora una volta l’importanza del RSSTA e del personale dell’Aeronautica Militare che con la loro presenza conferiscono un valore aggiunto al territorio sardo. 
Il personale del RSSTA, che con la propria attività istituzionale garantisce il supporto ai gruppi di volo in attività di addestramento, non è nuovo ad attività di carattere umanitario: infatti è spesso chiamato anche in compiti di soccorso, come l’intervento effettuato durante le recenti calamità delle alluvioni e l’aiuto garantito puntualmente con gli elicotteri dell’80° Gruppo SAR, con i suoi circa 1000 interventi reali di soccorso effettuati in oltre 50 anni, di cui 950 a favore della popolazione civile.
 
 

Redattori: Carlo Dedoni & Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia: Aeronautica Militare - Ufficio Pubblica Informazione RSSTA Decimomannu

Foto: Aeronautica Militare - Ufficio Pubblica Informazione RSSTA Decimomannu  

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!