Alitalia dona Volandia il DC-9 su cui volarono Pertini e la nazionale campione del mondo dell'82
Friday 18 March 2016
mcdonnell_douglas_dc-9_pertini_e_italia_mundial.jpg
Alitalia ha annunciato la decisione di donare alla Fondazione Museo dell’Aeronautica Volandia lo storico velivolo McDonnell Douglas DC-9 con il quale il presidente della Repubblica Sandro Pertini riportò a casa la Nazionale Campione del mondo 1982. L’aereo è parte della memoria collettiva anche grazie alle immagini della celebre partita a scopone giocata a bordo del DC-9 tra lo stesso Pertini, il commissario tecnico Enzo Bearzot, il capitano Dino Zoff e Franco Causio. 
“Siamo davvero felici che questa vicenda si concluda nel migliore dei modi”, ha commentato il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo. “Alitalia ha sempre cercato di evitare che un simbolo della memoria nazionale andasse perduto. In quello scatto sono rappresentate alcune delle figure più amate e care a tutti gli italiani.”
In un comunicato la compagnia aerea ringrazia quanti si sono generosamente offerti di tutelare un pezzo di storia del nostro paese. 
"La scelta è ricaduta su Volandia, l’unico museo che, grazie ai suoi ampi spazi, può conservare l’aereo nella sua integrità" Sottolinea il comunicato.

 

 

mcdonnell_douglas_dc-9_pertini_e_italia_mundial_2.jpg
Alitalia aveva acquistato dalla Boeing il DC-9, che ha prestato servizio con il 31° Stormo dell'Aeronautica Militare. Collocato in un hangar, il velivolo è stato destinato alla scuola di manutenzione della compagnia per l’addestramento dei propri tecnici. Nel 2010 la flotta si rinnova e Alitalia decide di dotare la scuola di un apparecchio più moderno e dunque più idoneo all’addestramento. Il DC-9 viene così sostituito e Alitalia, non volendolo smantellare, lo ha conservato a Fiumicino. Fra il 2013 e il 2015, tre diversi soggetti (un museo, un’impresa e un istituto di formazione) hanno mostrato interesse, ma alla fine, per diverse ragioni legate anche alla complessità delle operazioni di trasporto, desistono dal progetto. 
L’aereo è rimasto così nella disponibilità di Alitalia che ha cercato di conservarlo collocandolo in una piazzola antistante l’hangar numero 5. Dove rimarrà ancora per poco in vista del suo ultimo trasferimento verso il museo Volandia. 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Alitalia

Foto tratta da: Ufficio Stampa Alitalia

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!