Lockheed Martin: sganciata la prima Joint Standoff Weapon da un F-35C
Wednesday 06 April 2016
lockheed_martin_f-35c_sgancia_la_prima_jsow.jpg
Lo scorso 23 marzo un caccia Lockheed Martin F-35C Lightning II ha sganciato la prima AGM-154 Joint Standoff Weapon (JSOW) nell’area dell'Atlantic Test Ranges.
"Il velivolo CF-05 ha effettuato un rilascio pulito della bomba guidata aria-superficie del peso di circa 1.000 libbre da una delle stive interne," ha spiegato il Comandante della US Navy Ted “Dutch” Dyckman, il test pilot del programma F-35 che ha effettuato la missione. 
La JSOW è un’arma di medio raggio adatta a ogni tipo di scontro, che permette al velivolo di mantenersi al di fuori della minaccia rappresentata dalle tipiche difese antiaeree nemiche e al contempo di ingaggiare e distruggere gli obiettivi. Il potenziale e la capacità di sopravvivenza offrono un vantaggio decisivo sui potenziali avversari.
Il joint team F-35 Lightning II Pax River ITF, assegnato all’Air Test and Evaluation Squadron (VX) 23 presso la Naval Air Station di Patuxent River nel Maryland, ha rilasciato la bomba JSOW durante il volo. Nel corso del 2016 il team effettuerà altri sganci di bombe JSOW. Il governo americano, lo staff militare e i partner industriali sono coinvolti nelle diverse fasi del programma di test sulle capacità del Block 3F dell’F-35. 
Al momento la JSOW è integrata e operativa con i velivoli F-16, F/A18, B-52, F-15E, B-1B e B-2. È in corso il processo di integrazione con l’F-35 Lightning II. Il programma JSOW è un programma congiunto della US Navy e dell’US Air Force, con la Navy nel ruolo guida.  


 


 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Lockheed Martin Corporation 

Foto tratta da: Lockheed Martin Corporation


 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!