Aeronautica Militare: addestramento congiunto tra l'80°CENTRO CSAR di Decimomannu e CNSAS Sardegna
Friday 29 April 2016
esercitazione_80_centro_csar_am_cnsas_sardegna.jpg
L’80° Centro Combat SAR (Search and Rescue), di Decimomannu, reparto dipendente dal 15° Stormo dell’Aeronautica Militare, ha ospitato i volontari del CNSAS della Regione Sardegna per svolgere attività addestrativa qualificando loro alle operazioni di soccorso aereo a favore della popolazione civile.
L’attività congiunta è stata effettuata con un elicottero HH212 dell’80° Centro CSAR a bordo del quale gli equipaggi, in sinergia con gli operatori del CNSAS, hanno perfezionato le tecniche di recupero del personale tramite verricello di soccorso. Sono state qualificate nell’occasione 18 nuove reclute ed una nuova unità cinofila, un Border Collie ora pronto all’imbarco per aiutare il personale soccorritore alla ricerca di dispersi su tutto il territorio sardo.
Tale attività addestrativa è stata propedeutica per la partecipazione dei neo qualificati operatori CNSAS alla prossima esercitazione SATER (Soccorso Aereo su Terra), che si svolgerà ad Alghero nel prossimo mese di maggio.
 
 
 
esercitazione_80_centro_csar_am_cnsas_sardegna_2.jpg
Il servizio di ricerca e soccorso sul territorio nazionale è uno dei compiti istituzionali dell'Aeronautica Militare. Periodicamente, attraverso queste esercitazioni come le SATER, la forza armata addestra il proprio personale conducendo operazioni di ricerca e soccorso, sia diurne che notturne, anche in condizioni climatiche avverse. All’evento saranno nuovamente impiegati gli operatori CNSAS e gli equipaggi dell’Aeronautica Militare in una simulazione di un grave incidente in cui si verificherà l’efficienza della catena di allertamento ed il livello di preparazione tecnica e procedurale di tutti i partecipanti.
L’80° Centro CSAR di Decimomannu è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.

 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Aeronautica Militare - Ufficio Pubblica Informazione 80° Centro CSAR Decimomannu 
Foto: Aeronautica Militare - Ufficio Pubblica Informazione 80° Centro CSAR Decimomannu 

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!