Aeronautica Militare: nuova missione salvavita per un elicottero dell'82° Centro CSAR di Trapani
Sunday 01 May 2016
Un elicottero HH139 dell'82° Centro CSAR di Trapani ha effettuato, nella serata di ieri, sabato 30 aprile, un trasporto urgente per soccorrere dalla nave da crociera "AIDA Bella" un passeggero affetto da perforazione gastrica. L'aeromobile, su ordine del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico, in coordinamento col Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo della Guardia Costiera, è decollato dall'aeroporto di Trapani - Birgi alle ore 21:50 locali, raggiungendo in tempi rapidi la nave diretta a Malta, intercettandola a circa 80 miglia nautiche ad ovest di Trapani.
L'equipaggio dell'HH139 ha imbarcato il paziente, un cittadino tedesco di 58 anni bisognoso di cure urgenti insieme a personale medico di bordo della nave, per poi dirigersi immediatamente verso l'aeroporto di Trapani, dove è atterrato alle ore 23:25. Qui il paziente è stato caricato su un'ambulanza ed è stato trasportato urgentemente presso l’Ospedale “Sant’Antonio Abate” del capoluogo siciliano.
I Centri CSAR (Combat Search and Rescue) sono tra i reparti di volo che l'Aeronautica Militare mette a disposizione per interventi tempestivi a favore della popolazione, con mezzi ed equipaggi pronti a decollare 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno, senza soluzione di continuità e in grado di operare in qualsiasi condizione meteorologica. Gli equipaggi degli elicotteri del servizio CSAR sono addestrati al recupero di personale da qualunque tipo di terreno, dall'acqua o da natanti anche in condizioni estremamente difficili, con scarsa visibilità e condizioni meteo non permissive. Ciò rende gli assetti del CSAR una risorsa preziosa in casi come quello verificatosi ieri sera.

 


 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare 

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!