Effettuato all'aeroporto di Parigi Charles de Gaulle il primo avvicinamento EGNOS LPV-200
Tuesday 10 May 2016
L'Agenzia Europea GNSS (GSA) ha reso noto che lo scorso 3 maggio, sono stati effettuati i primi avvicinamenti LPV-200 all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi (LFPG), prima esperienza in Europa per questo nuovo approccio alla navigazione.
L'avvicinamento LPV-200 consente ai velivoli di adottare procedure operativamente equivalenti alle procedure instrument landing system (ILS) CAT I, consentendo di avere una guida laterale e angolare durante il Final Approach Segment (FAS) senza avere contatto visivo con la terra e fino alla cosiddetta Decision Height (DH), i 200 piedi di quota sopra la pista (la minima della procedure LPV è di circa 200 piedi).
Queste procedure di base EGNOS - European Geostationary Navigation Overlay Service - sono considerate assimilabili alle ILS, dato che il livello di servizio dell'LPV-200 è conforme ai requisiti di performance in Categoria I nell'Annex 10 dell'International Civil Aviation Organization (ICAO), seppure senza la necessità di adottare costose infrstrutture a terra come avviene per l'ILS.
“L'EGNOS LPV-200 è ora la soluzione più economicamente efficiente e sicura per gli aeroporti che necessitano di procedure di avvicinamento CAT I,” ha detto Carlo des Dorides, direttore esecutivo di GSA. “Il coinvolgimento dei più importanti costruttori aeronautici conferma che questo servizio è davvero un valore aggiunto per l'aviazione civile, ponendo le basi per una migliore razionalizzazione degli aiuti alla navigazione negli aeroporti europei.”


Tra i vantaggi relativi alla pubblicazione delle procedure LPV-200 vi sono:
  • Riduzione di ritardi, dirottamenti e cancellazioni grazie a una minima più bassa, con il potenziale di ridurre i costi operativi per volare verso la destinazione.
  • Maggiore continuità delle operazioni aeroportuali in caso di interruzione del servizio ILS o manutenzione.
  • Livelli di sicurezza migliorati, dato che le procedure LPV-200 possono funzionare come procedure ILS CAT I ed essere adottate come procedure di back up allo stesso ILS.
  • Miglioramento dell'efficienza delle operazioni con minori consumi di carburante e minore impatto ambientale.

"Il servizio LPV200 consente agli aeroporti europei di avere i mezzi per implementare le più impegnative operazioni PBN definite dall'ICAO.” Spiega Thierry Racaud, CEO di ESSP. “Ci congratuliamo per gli sforzi di tutti gli attori coinvolti nell'ottenimento di questo importante traguardo per la community aeronautica europeWe congratulate the efforts of those involved in achieving this important milestone for the European aviation community”.
Maurice Georges, CEO di DSNA, il provider francese di servizi alla navigazione aerea, ha aggiunto: “Le nuove procedure di avvicinamento LPV-200 ora implementate all'aeroporto di Parigi CDG mirano a dimostrare che la tecnologia SBAS, in Europa nota come EGNOS, è una soluzione performante e conveniente per gli avvicinamenti in Categoria I. Siamo convinti che la SBAS sia una tecnologia fondamentale per modernizzare la nostra infrastruttura di navigazione. Dopo questa prima implementazione, le procedure di avvicinamento LPV-200 saranno progressivamente estese alla nostra rete di piste IFR."
Il sistema di avvicinamento è stato eseguito con velivoli ATR 42-600, Dassault Falcon 2000 ed Airbus A350, con un feedback dei piloti molto positivo. 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa European GNSS Agency

 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!