Il 21° e il 12° Gruppo dell'Aeronautica Militare all'esercitazione NATO Tiger Meet 2016
Saturday 21 May 2016
agusta_bell_ab212ico_special_tiger_meet_2016.jpg
Dal 16 maggio gli elicotteri HH-212 del 21° Gruppo "Tigre" del 9° Stormo di Grazzanise si sono rischierati presso la base area di Saragozza, in Spagna, per partecipare all‘esercitazione NATO “Tiger Meet” 2016. La rappresentanza italiana vede inoltre la partecipazione anche degli Eurofighter Typhoon del 12° Gruppo Caccia Intercettori del 36° Stormo di Gioia del Colle. All’esercitazione, che si concluderà il prossimo 27 maggio, partecipano le unità di volo di 15 paesi differenti che, membri della Nato Tiger Association, riportano nel loro emblema la tigre. Proprio questa particolarità consente di presentare, come da tradizione, aeromobili con decorazioni "special color", compreso un elicottero del 21° Gruppo, che, riporta sulla fusoliera una colorazione che simboleggia i dieci anni di permanenza presso la base aerea di Grazzanise nell'ambito del 9° Stormo.
L’obiettivo dell’esercitazione è quello di incrementare le capacità operative, la professionalità e l'interoperabilità tra le nazioni NATO e i partner, all'interno di scenari realistici e missioni complesse di tipo “joint” e “combined” mediante lo svolgimento di operazioni aeree composite (COMAO). Nell’ambito di tali operazioni gli elicotteri HH-212 si addestrano  svolgendo tipiche missioni di Personnel Recovery (PR), quali Combat Search and Rescue (ricerca e soccorso di personale in ambiente ostile) e Combat Recovery, missioni di Non-combatant Evacuation Operation (evacuazione di personale civile all’estero), di supporto alle forze speciali e trasporto tattico.
 
 
 
L’Italia rappresenta ad oggi una delle nazioni con la tradizione più longeva nell’ambito della Nato Tiger Association, dopo l’Inghilterra, la Francia e gli Stati Uniti infatti, proprio il 21° Gruppo volo, entrò a far parte dell'allora “NATO Tiger Club” nel 1968 e si è aggiudicato il prestigioso trofeo “Silver Tiger” due volte, nel 1998 a Lechfeld e nel 2015 a Konya in Turchia.
Il Comandante del 9° Stormo, Colonnello Ivan Mignogna, si è detto onorato di contribuire con il proprio personale ed elicotteri a quest'importante esercitazione che favorisce notevolmente lo scambio di informazioni, su metodi, tattiche ed esperienze professionali, e soprattutto influisce positivamente sul morale del personale e sull'integrazione e la standardizzazione internazionale dei Gruppi di Volo.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Pubblica Informazione 9° Stormo Aeronautica Militare
Foto: Ufficio Pubblica Informazione 9° Stormo Aeronautica Militare 

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!