Al Farnborough Airshow Airbus mostra l’uso dei droni per le ispezioni degli aeromobili
Thursday 14 July 2016
airbus_a350xwb_quality_inspection_by_drone.jpg
Nell’ambito del Farnborough Airshow, Airbus ha fatto la dimostrazione di un’ispezione visiva di un aeromobile effettuata con un drone. Il drone, dotato di una telecamera ad alta definizione, effettua l’ispezione visiva della parte superiore dell’aeromobile ed è pilotato attraverso un sistema automatico di controllo diretto da un operatore. Il velivolo a pilotaggio remoto (UAV) segue una traiettoria di volo predeterminata e scatta automaticamente una serie di fotografie. Tutte queste immagini, in particolare quelle che mostrano potenziali difetti qualitativi come ad esempio graffi, ammaccature o difetti di verniciatura, sono inserite all’interno di un modello digitale in 3D, registrate in una banca dati e infine analizzate. Questi dati consentono di migliorare la tracciabilità, la prevenzione e la riduzione dei danni.
"I vantaggi di questo strumento e di questo processo innovativo sono significativi." Spiega un comunicato di Airbus. "La durata dell’immobilizzazione dell’aereo a causa dell’ispezione viene ridotta." 
L’acquisizione dei dati attraverso il drone si svolge infatti nell’arco di soli 10-15 minuti, rispetto alle due ore necessarie con i metodi tradizionali.
 
 
 
“L’utilizzo della nuova tecnologia offre migliori condizioni lavorative, migliorando, in particolare, la sicurezza e il confort degli ispettori della qualità”, ha dichiarato Nathalie Ducombeau, Head of Quality di Airbus. Gli operatori non devono più utilizzare un carrello telescopico per fare le ispezioni visive, che vengono a volte condotte in condizioni meteorologiche sfavorevoli. Inoltre, l’analisi delle immagini può essere fatta successivamente, in un qualsiasi momento e all’’interno di un ufficio.
Le ispezioni visive costituiscono una parte importante del processo di produzione e rientrano anche fra gli standard qualitativi di Airbus. Un test su scala reale si sta attualmente svolgendo sull’A330, ed è allo studio la sua implementazione su tutti gli altri programmi di Airbus.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Airbus

Foto: Ufficio Stampa Airbus - photo by R. Gnecco/aircam

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!