Rolls-Royce completa il primo test del più potente riduttore a ingranaggi del mondo
Wednesday 26 October 2016
rolls-royce_power_gearbox_pgb.jpgRolls-Royce ha testato per la prima volta il più potente riduttore a ingranaggi aeronautico del mondo (PGB - Power Gearbox), mettendo a segno un passo avanti significativo nello sviluppo del design del suo nuovo motore UltraFan™. La prima prova della Rolls-Royce Power Gearbox (PGB), avvenuta nel suo stabilimento di Dahlewitz, in Germania, segna l’inizio di una serie di test che vedranno il riduttore a ingranaggi raggiungere gli oltre 100mila cavalli di potenza, l’equivalente di più di 100 automobili di Formula1.
“È un altro passo significativo nel percorso che darà vita alla nostra tecnologia del futuro", ha detto Mike Whitehead, Capo ingegnere che dirige il programma UltraFan Technologies. "Abbiamo lanciato il progetto UltraFan nel 2014 e adesso stiamo mettendo in opera le nuove infrastrutture per farlo diventare realtà”.
Il riduttore a ingranaggi è un componente vitale del progetto dell’UltraFan, dal momento che permette al motore di offrire un’elevata efficienza su un’ampia gamma di spinte al decollo. Il primo test è avvenuto nel banco prove per assetti di Rolls-Royce, che consente agli ingegneri di analizzare e simulare gli effetti indotti sul riduttore dalle manovre reali - in decollo, in discesa e in manovre direzionali proprio come se fosse installato sull’ala di un aereo nelle varie attitudini di volo. Il test iniziale ha confermato le dinamiche del banco prova e la funzionalità del sistema di lubrificazione a basse pressioni e velocità.
 
 
 
Test più avanzati saranno condotti nei prossimi mesi, fino alla fine dell’anno, per fornire ulteriori dati sulle combinazioni di bassa potenza e alta velocità a vari angoli di beccheggio e rollio, simulando diverse altitudini. I test di alta potenza si terranno il prossimo anno nel PGB Power Rig, in cui la power gearbox raggiungerà la massima potenza.
UltraFan, la nuova tecnologia disponibile dal 2025, offrirà un miglioramento del 25% dell’efficienza di consumi del carburante rispetto alla prima generazione del motore Rolls-Royce Trent. Il motore avrà un'architettura nuova che comprenderà: un nuovo nucleo (core) per minimizzare il consumo di carburante e le emissioni chimiche; una ventola - CTi Fan System - con pale carbon/titanium e un involucro composito leggero; componenti realizzati in compositi ceramic matrix resistenti al calore che necessitano di meno aria di raffreddamento rispetto ai motori attualmente in servizio.
L'architettura con riduttore a ingranaggi fornirà elevata potenza ed efficienza per i futuri motori ad alto tasso di diluizione. Rolls-Royce sta lavorando in partnership con Liebherr-Aerospace, attraverso la loro joint venture Aerospace Transmission Technologies, per sviluppare competenza e capacità manifatturiera per il nuovo riduttore ad ingranaggi. Rolls-Royce conduce la progettazione e l'integrazione del riduttore nel motore, nonché le attività di collaudo.
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Rolls-Royce

Foto tratta da: Ufficio Stampa Rolls-Royce

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!