Textron Aviation: prosegue lo sviluppo del nuovo turboprop Cessna Denali
Friday 19 May 2017
cessna_denali_sviluppo_-__fototextron_aviation.jpg
Textron Aviation ha annunciato oggi lo stato dello sviluppo del suo nuovo velivolo turboprop ad alte prestazioni, il Cessna Denali, i cui primi aeromobili sta procedendo speditamente con la realizzazione dei primi pezzi da sottoporre ai test. Il nuovo aeromobile sarà equipaggiato con le ultime tecnologie e viene progettato per eccellere in termini di capacità, comfort ed economicità. Equipaggiato con un motore turboprop avanzato realizzato da GE, il Denali offrirà un unica leva per il controllo della potenza e dell'elica al fine di facilitare il carico di lavoro del pilota, una soluzione unica nel suo genere per questa categoria di aeromobili.  
“E' un periodo eccitante nel programma Denali in quanto questo aereo sta venendo alla luce con la produzione dei primi pezzi destianti ai test,” ha detto Brad Thress, senior vice president e responsabile Engineering. “Il livello di attenzione che viene posto in questa fase dello sviluppo ha come risutato un prodotto maturo nelle successive fasi del programma di sviluppo, consentendoci di consegnare ai clienti un aeroplano best in class.”
 
 
 
 
Tra i pezzi destinati ai test, Textron Aviation ha iniziato la realizzazione del portello di carico posteriore del Denali, una componente chiave in quanto consentirà al velivolo di essere adattabile alle esigenze degli operatori "special mission". I test sono iniziati inoltre sul mock up del sistema di alimentazione del carburante, che ha già ottenuto importanti feedback positivi dal team di sviluppo. Inoltre proseguono speditamente i test sull'elica pentapala da 105 pollici realizzata in materiale composito da McCauley.
Progettato per raggiungere una velocità di crociera di 285 nodi, il Denali avrà un'autonomia di 1.600 miglia nautiche con a bordo un pilota e quattro passeggeri.
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Textron Aviation

Foto: Textron Aviation

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!