easyJet riceve il suo primo Airbus A320neo
Thursday 15 June 2017
airbus_a320neo_easyjet_primo_aereo.jpg
easyJet ha preso in consegna da Airbus il primo A320neo, nonché consegna numero 300 per la compagnia, in occasione della cerimonia ufficiale tenutasi ieri a Tolosa alla presenza di Carolyn McCall, CEO di easyJet, Fabrice Bregier, presidente di Airbus Commercial Aircraft e Airbus COO e Gaël Méheust, CEO di CFM International.
Per celebrare questo importante traguardo, è stata realizzata una livrea speciale con la grafica A320neo sulla fusoliera. Rispetto ai precedenti aeromobili, il modello NEO offre notevoli vantaggi dal punto di vista ambientale e operativo – fino al 15% di risparmio sul consumo di carburante e in emissioni di CO2 e una riduzione del 50% dell’impatto acustico durante le fasi di decollo e di atterraggio, portando benefici alle comunità che vivono nelle aree confinanti agli aeroporti serviti. 

 

L’aeromobile è alimentato da motori CFM LEAP-1A ed è dotato di 186 posti. Il primo A320neo di easyJet sarà basato all’aeroporto di Londra Luton e inizierà le operazioni il 16 giugno con voli commerciali verso Amsterdam, Madrid ed Edimburgo.
Carolyn McCall, CEO di easyJet, ha detto: “L’A320neo rappresenta una svolta importante nel miglioramento dell’efficienza della nostra flotta e porterà a un risparmio di costo per posto offerto fino al 7% rispetto all’attuale A320, che a sua volta ha un risparmio di costo per posto offerto fino all’8% rispetto all’A319 e questo vantaggio permetterà ad easyJet di continuare a offrire tariffe convenienti per poter viaggiare in Europa sulle più importanti connessioni business e leisure. Ci impegniamo per farlo nel modo migliore, riducendo le emissioni di CO2 e l’inquinamento acustico che impatta l’ambiente e le comunità locali. Attraverso l’uso dei moderni aeromobili Airbus e volando con efficienza, abbiamo ridotto l’impatto di CO2 dei nostri voli di un terzo dal 2000. Con i nuovi A320neo e A321neo nella futura flotta di easyJet e grazie a ulteriori miglioramenti in termini di efficienza operativa già programmati, easyJet si è posta un nuovo più ambizioso obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio a 72 grammi entro il 2022. Ciò equivale a una riduzione del 10% rispetto alle attuali prestazioni e un miglioramento pari al 38% dal 2000. Dalla consegna del nostro primo aeromobile Airbus nel 2003, easyJet è cresciuta fino a operare la più grande flotta in Europa della famiglia A320, con 300 aeromobili consegnati. Con un ordine di 130 aeromobili NEO siamo anche il cliente più grande in Europa per questo nuovo rivoluzionario aeromobile e siamo entusiasti di poter operare con i nuovi NEO e coglierne tutti i benefici in termini di costo, benefici per i clienti, emissioni di carbonio e impatto acustico”. 
airbus_a320neo_easyjet_primo_aereo_e_300mo_a320.jpg
Fabrice Brégier, Chief Operating Officer e Presidente di Airbus Commercial Aircraft, ha commentato: “easyJet ha preso in consegna il suo primo aeromobile Airbus nel 2003, un A319ceo. Dopo solo 14 anni easyJet riceve l’aeromobile di ultima generazione a corridoio singolo, il primo di 130 A320neo, che equivale anche al 300° aeromobile consegnato alla compagnia. La crescita di easyJet continua ad essere una storia di successo straordinaria e Airbus è onorata di farne parte – avendo consegnato in media un nuovo aeromobile nuovo ogni due settimane durante questi 14 anni”.  
Gaël Méheust, CEO di CFM, ha dichiarato: “La consegna a easyJet del primo A320neo alimentato LEAP-1A consolida la forte collaborazione tra easyJet, Airbus e CFM. easyJet è una delle maggiori compagnie in Europa, operando con 269 aeromobili Airbus alimentati da CFM in Europa, e con i nostri motori la flotta ha accumulato più di 16 milioni di ore di volo. Airbus ci ha dato l’opportunità di portare il nuovo, rivoluzionario motore LEAP sul mercato, fornendo un maggiore rendimento attraverso una migliore efficienza di carburante e rispetto per l’ambiente. Al giorno d’oggi l’A320neo alimentato da motori LEAP-1A è stato selezionato da più di 100 operatori in tutto il mondo. Siamo molto orgogliosi di fare parte di questo percorso con Airbus ed easyJet e continuiamo a lavorare per rafforzare ancora di più questa sinergia in futuro”.
Nel maggio 2017 easyJet ha annunciato la conversione dell’ordine di 30 Airbus A320neo in altrettanti A321neo con 235 posti e la prima consegna prevista per luglio 2018 come parte dell'accordo firmato nel 2013 tra Airbus ed easyJet.
L’A321neo consentirà a easyJet di continuare ad aumentare la propria capacità offerta negli aeroporti più congestionati, con una crescita dei posti di circa il 30% rispetto a un A320 e del 50% rispetto a un A319, beneficiando dei costi operativi più bassi nella categoria degli aeromobili a corridoio singolo.
Dal 2000 le emissioni di CO2 di easyJet sono state ridotte di oltre il 31%, da 116,2 grammi a 79,98 grammi per passeggero/km nel 2016. Il nuovo obiettivo di easyJet è l’ulteriore riduzione fino a 77 grammi entro il 2020. 
Con l’aggiunta di A321neo alla futura flotta di easyJet e con ulteriori miglioramenti di efficienza programmati, easyJet punta ambiziosamente a ridurre le emissioni di CO2 a 72 grammi entro il 2022. Ciò comporta una riduzione del 10% rispetto alle attuali prestazioni e un miglioramento del 38% dal 2000.
Con più di 5000 ordini ricevuti da 92 clienti dal lancio nel 2010, la famiglia di A320neo si è ritagliata circa il 60% di quota di mercato.
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa easyJet
Foto: Ufficio Stampa easyJet

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!