Albastar presenta a Malpensa il nuovo brand, i nuovi aerei e le nuove uniformi
Thursday 22 June 2017
boeing_737-800_alba_star_simone_previdi.jpg
A poche settimane dal settimo anno di attività, iniziata il 31 luglio 2010 con il decollo del primo il Boeing 737-400 EC-LAV denominato “Pino D'Urso”, Albastar, compagnia aerea privata spagnola, presenta il totale restyling della propria immagine che, seguendo il nuovo pay-off FlyAlbaStyle, anticipa la rivoluzione stilistica del vettore.
In collaborazione con SEA Aeroporti Milano e davanti a un pubblico di oltre cento invitati, tra autorità, giornalisti e partner commerciali, giunti presso l’aeroporto di Milano Malpensa, base operativa italiana del vettore,  la compagnia aerea ha presentato le ultime novità, partendo dall'arrivo del primo Boeing 737-800 Next Generation, che veste una nuova ed elegante livrea: al colore rosso iniziale si è aggiunto il colore verde su una parte della fusoliera e della coda, dove spicca la storica “A” iniziale del nome del vettore. Una dedica anche al “Made in Italy”, che decolla con le nuove uniformi del personale navigante, questa volta studiate e prodotte interamente da un team di artigiani italiani, che sono blu e rosse, come gli interni del nuovo B737-800, e anch'esse prevedono, come per la coda dell'aereo, l’introduzione di alcuni dettagli in verde. Il progetto delle nuove uniformi, sia dei piloti che degli assistenti di volo, nasce dall'ascolto delle esigenze del personale navigante ed è frutto della creatività di Daniela Caruso, presidente di Albastar e da consulenti con esperienza nell'alta moda.

 
 
inaugurazione_alba_star_malpensa.jpg
Per il primo Boeing 737-800, matricola EI-IAS, è stato scelto un nome evocativo “Eden”, in omaggio e in onore del primo e storico partner commerciale italiano della compagnia aerea, Eden Viaggi, che fin dalla nascita di Albastar ha programmato parte della propria attività di corto-medio raggio con il vettore, e il cui padron, Nardo Filippetti, in qualità di “padrino dell’evento”, ha presenziato al taglio del nastro e al battesimo dell'aeromobile avvenuto come da tradizione sotto il suggestivo arco degli idranti dei Vigili del Fuoco.
In linea con il piano di sviluppo, la flotta commerciale di Albastar è oggi composta da sei aeromobili, due Boeing 737-800 (configurati a 189 posti in classe unica) e quattro Boeing 737-400 (configurati a 170 posti in classe unica). L’ingresso in flotta dei Boeing 737-800 permetterà ad Albastar di estendere la gamma delle proprie operazioni oltre le destinazioni europee.
Per quanto riguarda il network estivo, Albastar offrirà collegamenti diretti in partenza dai maggiori aeroporti spagnoli, italiani ed europei e in collaborazione con numerosi tour operator europei, verso alcune delle più importanti e conosciute mete di vacanza: Isole Baleari, Isole Canarie, Isole Greche, Sud Italia (Catania e Lamezia Terme), Israele, Mar Rosso, capitali europee, mete di pellegrinaggio e la new entries Capo Verde (Isola del Sal), da Milano Bergamo, e Tangeri da Palma di Maiorca.
"SEA è felice di vedere scelto l’aeroporto di Milano come passerella per la presentazione dei nuovi elementi distintivi che caratterizzano il brand di Albastar. Malpensa sta vivendo un periodo magico con il traffico passeggeri in crescita costante oramai da due anni, in forte accelerazione da novembre con una crescita ultimi 8 mesi di oltre il 14% e del 13% nel comparto merci," ha dichiarato Andrea Tucci direttore Aviation Business Development di SEA. "L’aeroporto ha oramai un portafoglio invidiabile di destinazioni servite avendo in questa stagione superato la soglia delle 200. Dobbiamo ringraziare vettori come Albastar che si affidano alla qualità della nostra infrastruttura ed al potenziale di mercato che ruota intorno al nostro aeroporto , per gli investimenti e per la crescita di valore che questi portano sul territorio. Ne è testimonianza, oggi, la presentazione del nuovo B737-800, uno degli aeromobili più efficienti e tecnologicamente avanzati , che sarà impiegato da Albastar su Malpensa".
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Foto. Simone Previdi - MSG

 
 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!