ATR annuncia i piani per il lancio di una versione STOL dell'ATR 42-600
Tuesday 27 June 2017
ATR ha confermato di essere alla fase finale di valutazione per il lancio di una versione del proprio velivolo ATR 42-600 con capacità STOL (Short Take-Off and Landing). Questa nuova e inedita variante del velivolo turboprop regionale, denominata  ATR 42-600S, sarà in grado di operare a pieno carico su piste di lunghezza ridotta (fino ad 800 metri). 
"Migliorando queste capacità dell'ATR 42-600, numerosi aeroporti con la pista lunga tra gli 800 e i 900 metri potranno accogliere i velivoli incrementando le opportunità di business." Spiega un comunicato del costruttore aeronautico. "Ad oggi, un'ampia e datata flotta di circa 2.200 aeroplani regionali con capacità da 30 a 50 posti opera in tutto il mondo. In questa flotta, i turboprop rappresentano il 60% circa dei velivoli (1.200 aerei) che consentono i collegamenti da piccole e lontane comunità. Questi aeroplani servono oggi circa 3.100 rotte, con un terzo di queste coperte esclusivamente da questo tipo di aeroplani".
Secondo ATR l'attuale flotta di velivoli impiegata su questi voli deve essere sostituita nei prossimi anni e l'ATR42 rappresenta la soluzione ideale per questa tipologia di mercati in quanto offre versatilità, affidabilità e comfort. 
"L'ATR 42 ha costi di viaggio assimilabili a quelli dei velivoli da 30 posti ma offre maggiore capacità consentendo di abbassare i costi unitari e generando il potenziale per stimolare la domanda." Prosegue il comunicato del costruttore.
Secondo le stime di ATR circa 600 aerei di questo segmento potrebbero essere consegnati nei prossimi 20 anni.
 
 
  
Christian Scherer, CEO di ATR, ha dichiarato: "Facilitare l'emersione di nuovo traffico così come mantenere la connettività delle comunità è al centro del lavoro di ATR. Questo è il perché abbiamo deciso di indirizzarci ulteriormente sull'accessibilità degli aeroporti, consentendo la crescita dei servizi aerei anche in aree remote. Ora proporremo l'ATR 42-600S ai tour operator e confidiamo in una risposta positiva dal mercato."
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa ATR

  
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!