Aeronautica Militare: volo sanitario da Decimomannu a Parma per un uomo gravemente malato
Wednesday 28 June 2017
dassault_falcon_50_aeronautica_militare_a_decimomannu.jpg
Oggi, mercoledì 28 giugno, un uomo affetto da una grave patologia  e  ricoverato all’Ospedale di Oristano, è stato trasferito presso l’Unità Operativa Complessa dell’Ospedale San Sebastiano di Correggio (Reggio Emilia). La richiesta di trasporto, resasi necessaria per garantire al paziente immediate cure mediche specialistiche, inviata dall’ospedale alla Prefettura di Oristano, è pervenuta alla Sala Situazioni del Comando  Squadra Aerea che ha disposto il volo.
Il velivolo, un Falcon 50 del 31° Stormo di Ciampino (Roma) è atterrato nella tarda mattinata all’Aeroporto Militare “ Giovanni Farina” di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo, dove ha imbarcato il paziente e un'equipe medica dell’Ospedale di Oristano. Una volta ripartito da Decimomannu il Falcon 50 è giunto dopo circa 1 ora di volo all’aeroporto “Giuseppe Verdi” di Parma da dove il paziente è stato successivamente trasportato a bordo di una ambulanza al nosocomio di Correggio.
 
 
 
Il trasporto sanitario è un impiego ricorrente dei trireattori Falcon 50, in servizio presso il 31° Stormo di Ciampino (Roma) che, analogamente ai più grandi e moderni Falcon 900EX, hanno autonomia  intercontinentale. Secondo le esigenze d’impiego, il velivolo può ospitare nove passeggeri, e in configurazione “trasporto sanitario”, due  barelle e cinque passeggeri.
Oltre al compito di garantire il supporto tecnico e logistico ai Reparti di Volo dell’Aeronautica Militare in attività di addestramento al tiro aereo, l'RSSTA di Decimomannu può assicurare, come avvenuto oggi e nei giorni scorsi coi Canadair impegnati nelle operazioni antincendio, l'assistenza ai velivoli militari e dei corpi dello stato che si trovino in transito o in attività in Sardegna.
Grazie alla consolidata esperienza e competenza acquisita nel tempo, al costante adeguamento tecnologico e alla presenza di attrezzature all’avanguardia, gli equipaggi di volo e il personale tecnico di supporto operano in totale sicurezza e nel pieno rispetto del territorio. Per via della particolare ubicazione geografica della base e delle favorevoli condizioni climatiche che caratterizzano la Sardegna, il Reparto può assicurare la propria attività senza alcuna limitazione e  senza soluzione di continuità, riscontrando apprezzamento in ambito interforze e internazionale, divenendo così uno tra i migliori e attuali contesti aeronautici proiettato per future collaborazioni e partnership.
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare/RSSTA Decimomannu
Foto: 
Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare/RSSTA Decimomannu

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!