Singapore Airlines presenta la nuova Premium Economy a Malpensa
Tuesday 11 July 2017
teck_hui_wong_general_manager_per_litalia_di_singapore_airlines.jpg
Il 10 luglio scorso, Teck Hui Wong, General Manager per l’Italia di Singapore Airlines, ha presentato alla stampa il nuovo allestimento della cabina Premium Economy Class della compagnia asiatica. A tre mesi dall’entrata in servizio dell’Airbus A350 sulla rotta Singapore – Milano Malpensa – Barcellona e in attesa del 29 ottobre, data in cui anche il volo Roma Fiumicino – Singapore sarà operato con il nuov A350, la compagnia asiatica ha presentato la nuova Premium Economy Class, per la quale ha stimato un investimento di circa 80 milioni di dollari. Il nuovo allestimento, frutto della collaborazione con alcuni dei principali produttori di sedili al mondo, è stato introdotto già a partire dal 2015 sui velivoli della compagnia e sarà disponibile, molto presto, su tutta la flotta (A380, B777-300ER e A350).
La nuova cabina, con 24 comode poltrone, amplia l’offerta di allestimenti e servizi già presenti a bordo dell’A350-900; infatti l’aeromobile mette a disposizione anche 42 poltrone di Business Class e 187 posti in Economy Class.

 
 
premium_economy_sia.jpg
Le nuove poltrone offrono una larghezza di 48 cm e la possibilità di reclinare lo schienale di 20 cm. I sedili sono dotati di lampada individuale per la lettura, alimentatore di corrente e porte USB, nonché di comodi vani per riporre oggetti personali.
Le cabine sono dotate del sistema di intrattenimento multimediale KrisWorld, che offre una vasta scelta di film, programmi televisivi, musica e programmi radiofonici. Inoltre sono disponibili numerosi titoli di giochi interattivi. Non mancano, poi, le informazioni sul volo, sempre più dettagliate e con grafica 3D, il tutto gestibile da un comodo telecomando con video touch screen.
L’entrata in servizio del nuovo A350, aeromobile fondamentale per la flotta di Singapore Airlines che ha confermato ordini per 69 esemplari, consentirà di operare nuovi voli non stop dal suo hub verso le destinazioni negli USA, grazie alla versione ULR (ultra-long-range), e verso l’Europa, mercati in cui la compagnia ha incrementato nell’ultimo anno il proprio load factor.
 
 
 
 

Articolo e foto di Simone Ciaralli

 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!