Aeroporto di Genova: nel 2018 i voli salgono a 40
Wednesday 13 December 2017
Voli di linea diretti per Manchester, Bristol e Londra Luton, cui presto si aggiungerà anche Berlino: sono queste le novità più importanti annunciate oggi nel corso della conferenza stampa che si è svolta nella sede di Regione Liguria. Al tavolo il Presidente della Regione, Giovanni Toti, quello dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, e il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. 
Il 2018 si presenta come l’anno della svolta per il Cristoforo Colombo, che passerà dalle 25 destinazioni dirette del 2017 alle 40 del prossimo anno. Tra le novità, i collegamenti con Copenaghen (SAS), Madrid, Mykonos e Lampedusa (Volotea), Tel-Aviv (Israir), che si affiancheranno alle nuove rotte verso Gran Bretagna e Germania. Confermati tutti i voli già operati nel 2017, tra cui le novità di Francoforte (con Lufthansa), Atene (che nel 2018 vedrà anche il nuovo collegamento di Aegean Airlines al fianco di quello di Volotea) e Santorini (con Volotea). 
In alcuni casi i voli esistenti saranno potenziati, come quello per Amsterdam (il volo, giornaliero, vedrà due frequenze in più nei weekend del periodo di picco estivo) e quello per Parigi (sempre in estate, Air France aumenterà del 27% l’offerta di posti su volo da Genova, operato tre volte al giorno). In tutto saranno 14 le compagnie aeree operanti sul Cristoforo Colombo.

 
 
"Il 2018 sarà l’anno della svolta per il Cristoforo Colombo," spiega il Presidente dell’Aeroporto di Genova, Paolo Odone. "I nuovi voli rappresentano una grande opportunità sia per i residenti e le aziende del territorio, sia per il turismo incoming e le crociere. Passeremo dal 1.260.000 di passeggeri che ci aspettiamo quest’anno a oltre 1.570.000 passeggeri nel 2018, con un aumento record del 24%. Questa crescita è il frutto degli investimenti della Società di gestione dell’aeroporto a sostegno delle rotte, ma anche della collaborazione avviata con gli Enti locali. L’obiettivo è consolidare questa crescita contribuendo alla promozione del nostro territorio nei mercati collegati dai voli. Siamo anche al lavoro con il Comune e con AMT per migliorare l’accessibilità dell’aeroporto in attesa della realizzazione della fermata ferroviaria Aeroporto-Erzelli. Faccio anche un invito ai liguri: ora i voli ci sono, usate il Cristoforo Colombo e aiutateci a far conoscere l’offerta del nostro scalo."
"Le novità presentate oggi sono un ulteriore importante segnale per questa città," afferma il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. "I nuovi voli diretti per raggiungere nuove destinazioni in Europa e nel mondo sono il frutto della sinergia e collaborazione tra le Istituzioni di questo territorio.  Un segno dell’attrattività della Liguria e delle nuove potenzialità turistiche, sia per coloro che sono diretti all’estero, sia per l’incoming. Di sicuro il 2018 si configura come un momento di crescita e di sviluppo per il nostro territorio che si sta muovendo. Gli investimenti pianificati dall’aeroporto per i prossimi anni che aumenteranno significativamente le superfici disponibili e consentiranno un decisivo ammodernamento dell’aerostazione, garantiranno una maggiore qualità e funzionalità dello scalo e rappresenteranno una preziosa occasione per creare anche nuovo lavoro per il territorio. L’aeroporto di Genova, dopo un periodo di difficoltà legato sia a crisi esterne che alla situazione internazionale, grazie ai numeri del turismo in crescita, delle crociere e del business in generale della Liguria, ha riacquistato, nel 2017, una centralità testimoniata anche dal suo posizionamento tra gli scali di prima fascia."
"Nell'ambito del programma complessivo di rilancio dell'Aeroporto di Genova, i collegamenti per Londra e Manchester rappresentano un’ennesima nuova opportunità per lo sviluppo del territorio," dichiara Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. "Dalle nuove linee per il Regno Unito trarrà grande vantaggio in particolar modo il settore delle crociere. Grazie ai collegamenti diretti con questi due hub internazionali sarà più conveniente e agevole partire da Genova per raggiungere le oltre 600 destinazioni che oggi il Colombo offre ai suoi passeggeri.”
"L’aumento dei voli da e per il “Cristoforo Colombo” è una buona notizia per la città, che potrà collegarsi con altre realtà europee e non solo, afferma il Sindaco di Genova, Marco Bucci. "In quest’ottica un aeroporto che cresce e si consolida può essere una carta importante che Genova potrà giocarsi nel tentativo di attrarre nuove aziende sul nostro territorio: grazie agli hub collegati, i genovesi e le aziende possono volare in oltre 600 destinazioni nel mondo con un solo scalo.  Ovviamente si tratta anche di un’opportunità in più per avvicinare e attrarre turisti stranieri che in maniera sempre più massiccia vengono a visitare il capoluogo ligure. Come amministrazione comunale, inoltre, siamo impegnati per avere collegamenti tra l’aeroporto e il centro della città degni della prima città del Mediterraneo."
Grazie ai collegamenti con gli hub di Parigi, Amsterdam, Monaco, Francoforte, Roma, Copenaghen, Atene, Londra, Mosca e Barcellona, ogni giorno sarà possibile volare da Genova verso oltre 600 destinazioni nel mondo con un solo scalo (contro le 400 destinazioni raggiungibili nel 2017). La varietà di compagnie presenti sullo scalo di Genova consentirà ai viaggiatori di scegliere la formula di viaggio migliore optando tra vettori, orari, tariffe, durata del viaggio e aeroporti di scalo preferiti.
 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Aeroporto di Genova

 
 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!