L'aeroporto militare di Rivolto attivato in orario notturno per supporto a un volo sanitario
Wednesday 17 January 2018
Nella notte tra l’11 e il 12 gennaio il personale militare del 2° Stormo ha attivato l’aeroporto militare di Rivolto per consentire l’atterraggio di un velivolo Cessna 550 della compagnia AEROPA proveniente da Brindisi con a bordo un paziente da sottoporre a trapianto di cuore. Dopo l’attivazione della struttura, completata intorno alle 4 del mattino, l’aereo è atterrato alle 5:30, per lo sbarco del paziente ed il successivo trasferimento all’ospedale di Udine.Completate le operazioni, il velivolo è ridecollato poco dopo le 6 del mattino verso l’aeroporto di Roma Ciampino.
L’attività, condotta in coordinamento con il Centro Regionale Trapianti del Friuli Venezia Giulia, è stata avviata nel 2016 a seguito della parziale indisponibilità dell’aeroporto civile di Ronchi dei Legionari, che viene chiuso nelle ore notturne, nell’ambito di uno specifico accordo tra 2° Stormo e Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine.
Gli importanti risultati raggiunti con una collaborazione che consente al 2° Stormo di supportare un’attività che di fatto salva vite umane, hanno portato al rinnovo dell’accordo anche per il 2018. La collaborazione con il CRT locale è solo uno dei tanti esempi di collaborazione che mantengono saldo lo storico legame di reciproca disponibilità tra il 2° Stormo ed il territorio friulano, espressione dei compiti di supporto alla popolazione ed alle istituzioni che l’Aeronautica Militare assicura senza soluzione di continuità come forza armata moderna al servizio del Paese.

 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare

 
 
 
 



Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!